Via Miano 2 – 80131 Napoli

Contatti

Accoglienza e informazioni

081 7499130

(tutti i giorni 10.00-18.00 tranne il mercoledì giorno di chiusura del museo

Centralino

081 7499111

Prenotazioni, visite guidate e acquisti online

848 800 288 (da rete fissa)

+39 06 399 67 050 (dai cellulari e dall’estero)

(Dal lunedì al venerdì 9.00-17.00. Sabato 9.00-14.00)

Chiusura del Real Bosco dal 23 maggio

 

CHIUSURA DEL REAL BOSCO DI CAPODIMONTE

 

Lunedì 18 maggio, il primo giorno di apertura dei luoghi della cultura gestiti dal Mibact abbiamo subito riaperto il Real Bosco di Capodimonte.
Ben consapevoli che il rischio contagio da Covid-19 non è affatto superato e che la fase 2 è la più delicata abbiamo messo in campo specifiche misure tese a mitigare il rischio del contagio con percorsi differenziati per chi svolge attività fisica, chi va in bici e chi passeggia.
Abbiamo invitato tutti a tenere comportamenti responsabili e a osservare le regole sanitarie di contenimento del contagio da Covid-19 (divieto di assembramento, distanziamento sanitario, uso della mascherina).
Le numerose infrazioni rilevate nei giorni scorsi e l’assenza di accordo con le parti sociali in ordine all’affiancamento della vigilanza ministeriale con personale di vigilanza privata all’interno Bosco, ma solo fuori alle Porte di accesso, hanno costretto la Direzione a richiudere il Real Bosco di Capodimonte.
La vigilanza privata è stata presente nel Real Bosco dal 2017 fino alla chiusura dovuta al Covid-19, con personale dotato di biciclette e auto elettriche e ha effettuato servizio di vigilanza ‘dinamica’ riuscendo così ad assicurare un maggior rispetto del regolamento e una migliore fruizione del Bosco. Attività di sicurezza largamente apprezzata dal pubblico.

SYLVAIN BELLENGER
Direttore Generale
Museo e Real Bosco di Capodimonte

DONARE, UN PICCOLO GESTO PER AIUTARE CHI È MENO FORTUNATO

Descrizione

In questi giorni in cui osserviamo le strade della nostra città deserte e ci raccomandiamo perché ognuno riduca al minimo gli spostamenti, ciò che preoccupa maggiormente sono le fragilità e le marginalità sociali.
La Terza Municipalità, in collaborazione con il Consorzio Core, sta provando ad organizzare una risposata solidale ovviamente senza mettere a rischio nessuno e rispettando le prescrizioni.
Per sostenere le tante persone che in questi giorni hanno difficoltà anche a mettere un piatto a tavola è stata costruita una rete di commercianti del territorio che possano preparare dei veri e propri pacchi che verranno consegnati alle famiglie in difficoltà tramite un buono.
Per finanziare questa rete di solidarietà la terza municipalità ha predisposto un Iban su cui è possibile effettuare donazioni che contribuiranno a moltiplicare i pacchi.

Lo quarantena pesa per tutti. Ma c’è chi è più in difficoltà e il rischio di chiuderci ognuno a casa propria è quello di aumentare esponenzialmente la solitudine e lo stato di abbandono di chi è in difficoltà.
Per questo chiediamo a tutti un piccolo aiuto.

Causale: InsiemeMaiSoli

Intestatario iban: consorzio core

Iban: IT 02F 0501 8034 0000 0011 0625 93

 

Il Comune di Napoli ha attivato un accesso al sostegno alimentare a favore di persone e famiglie in condizione di disagio economico e sociale.

Visita la pagina del Comune di Napoli 

Descrizione

EMERGENZA CORONAVIRUS

Grazie alle associazioni, alle imprese e ai cittadini che in questi giorni stanno effettuando donazioni in danaro per sostenere gli acquisti di apparecchiature e dispositivi medicali utili al potenziamento delle strutture sanitarie regionali necessarie a fronteggiare lo stato di crisi.

Per contribuire alla raccolta fondi si può utilizzare il conto intestato alla Regione Campania:

IBAN IT38V0306903496100000046030

Causale: “COVID-19 DONAZIONE”.

 

Per aiutare il reparto di terapia intensiva dell’Ospedale Cotugno di Napoli è possibile utilizzare la piattaforma Gofundme per la raccolta fondi ideata da Federica De Masi

Con oltre 536 opere d’arte il Museo e Real Bosco di Capodimonte è online sulla piattaforma Google Arts & Culture.

203 dipinti fotografati con l’altissima tecnologia di Art Camera che permette di ingrandire anche il minimo dettaglio scoprendo particolari invisibili ad occhio nudo.

14 storie e tour virtuali con Street View tra le opere del museo e i viali del Real Bosco.