Carlo di Borbone. Un sovrano illuminato per Napoli

Domenica 29 maggio, in occasione della rappresentazione della Festa Teatrale di Giovanni Paisiello, che si terrà nel Salone delle Feste del Museo di Capodimonte, alle ore 17 verrà presentato al pubblico il volume Carlo di Borbone. Un sovrano illuminato per Napoli. Dalla Fondazione della reggia di Capodimonte all’impresa delle manifatture reali, a cura di Sylvain Bellenger, con testi di Anna Maria Rao, Leonardo Di MauroPaola Giusti, che saranno presenti.

 

Carlo di Borbone. Conferenza stampa

Sabato 28 maggio alle ore 11.30, nell’Appartamento Reale del Museo di Capodimonte sarà presentata alla stampa la pubblicazione Carlo di Borbone. Un sovrano illuminato per Napoli. Dalla Fondazione della reggia di Capodimonte all’impresa delle manifatture reali, a cura di Sylvain Bellenger, realizzata in collaborazione con il Comune di Napoli, Assessorato alla Cultura e al Turismo, nell’ambito del Maggio dei Monumenti 2016 dedicato a Carlo di Borbone per il trecentesimo anniversario della sua nascita.

 

Domenica a Capodimonte: arte, musica e natura

Domenica 29 maggio doppio appuntamento per trascorrere una giornata a Capodimonte.

 

Il Parco sarà protagonista della mattinata: dalle 9.30 alle 13.00apertura straordinaria ad ingresso libero della chiesa di San Gennaro, fondata nel 1745 da Carlo di Borbone, e del vicino Cellaio, che saranno illustrati con brevi approfondimenti a cura del personale dei Servizi Educativi del Museo; sarà inoltre visitabile l’Eremo dei Cappuccini. 

 

Nel pomeriggio, alle 17.00, il Salone delle Feste dell’Appartamento Reale sarà il palcoscenico della Festa teatrale di Giovanni Paisiello, ideazione e drammaturgia musicale di Elsa Evangelista da una partitura autografa, conservata presso la Biblioteca del Conservatorio di Napoli, redatta nel 1768 in occasione delle nozze di Ferdinando IV con Maria Carolina ed eseguita nel Palazzo Reale di Napoli il 25 maggio dello stesso anno.

 

Incontri di restauro. Visita ai laboratori

Venerdì 27 maggio, dalle 11.00 alle 13.00, Visita ai laboratori di restauro del Museo, ultimo appuntamento del ciclo degli Incontri di restauro, a cura di Paola d’Alconzo, organizzato dal Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università degli Studi di Napoli Federico II in collaborazione con il Museo di Capodimonte, il Museo Archeologico di Napoli, la Soprintendenza per il Polo Museale della Campania, Intesa Sanpaolo/Restituzioni 2016 e ICOMOS Italia.

 

Uno sguardo nuovo su Capodimonte. Il Real Bosco

Giovedì 26 maggio alle ore 16.30Il Real Bosco di Capodimonte, conferenza a cura di Carmine Guarino che ci permetterà di capire l’enorme valore di capitale naturale del Parco.

Un grande organismo popolato da oltre 400 diverse specie vegetali impiantate, nel corso di due secoli, su un’area di 132 ettari ricca di boschi, macchie, praterie e valloni naturali, che costituisce uno dei massimi esempi di bene culturale e valore ambientale.

 

Una Reggia e un Bosco per lo svago del sovrano

Domenica 22 maggio non perdete gli appuntamenti al Museo e Real Bosco di Capodimonte per trascorrere una giornata tra straordinarie bellezze artistiche e naturali.

Per il Maggio dei monumenti 2016 dedicato al trecentesimo anniversario della nascita di Carlo di Borbone, scoprite la Reggia e il Parco scelti dal sovrano illuminato del Regno di Napoli per gli svaghi della sua corte.

 

La Caduta dei Giganti di Tagliolini. Incontri di Restauro

Giovedì 19 maggio alle 16.00 il Museo di Capodimonte ospiterà nell’Auditorium la conferenza Il gruppo in biscuit della Caduta dei Giganti di Filippo Tagliolini, a cura di Patrizia Piscitello e Antonio Tosini,  che presenta al pubblico l’interessante rilettura dell’opera avvenuta grazie all’intervento di restauro che abbiamo seguito anche sul web. Un restauro aperto che ha permesso a tutti di ammirare dal vivo le diverse fasi di intervento, fotografate e raccontate sul nostro blog.

 

Notte europea dei musei in musica

Sabato 21 maggio, per la Notte europea dei Musei, il Museo di Capodimonte sarà aperto fino alle 22.30, con biglietto al prezzo simbolico di 1 Euro a partire dalle 19.30.

 

Alle 21.00 si esibiranno nel Salone delle Feste gli allievi del Conservatorio di Musica San Pietro a Majella, proponendo un ricco repertorio di musiche di Bach, Chopin, LisztCalace, Ruggieri e Munier.

 

Le cantate in lingua napoletana

Martedì 17 maggio alle ore 17.00  il Salone delle feste del Museo di Capodimonte ospiterà un concerto dedicato alle rarissime Cantate in lingua napoletana scritte da autori prestigiosi come Alessandro Scarlatti, a cura del Dipartimento di Musica Antica Pietà dei Turchini del Conservatorio San Pietro a Majella, diretto da Antonio Florio.

Racconta il Museo di Capodimonte a modo tuo

A partire dal 9 giugno, in occasione delle aperture straordinarie serali previste ogni giovedì fino al 29 settembre 2016, il Museo di Capodimonte offre una singolare possibilità: dà la parola a tutti coloro che vogliono condividere, con i propri amici o con il pubblico presente, studi e ricerche personali, osservazioni, memorie ed emozioni legate al Museo e alle sue opere.

 

Maggio… Senti nell’aria Napoli Capitale

Il Vaccaj non ebbe dalla natura il dono di una bella voce, ma il suo modo di cantare era una perfezione, un metodo, un incanto… era il canto come lo definirono gli antichi filosofi greci: una delizia dell’anima. Il maestro Flavio Colusso e i suoi studenti del Conservatorio di San Pietro a Majella fanno rivivere il Salone delle feste del Museo di Capodimonte e la poesia dà forma alla musica.

 

Laboratorio per bambini. Che cosa trami?

Cari genitori c’è un nuovo progetto per i vostri bambini!
All’interno del suggestivo salone dei Manifesti Mele, domenica 15 maggio dalle ore 11.00 alle 12.30, si svolgerà per i bambini, di anni 8-10,  il laboratorio Che cosa trami?  I piccoli saranno impegnati a lavorare la trama dei tessuti da realizzare, giocando con lo spazio che è intorno a loro. La partecipazione è gratuita con prenotazione obbligatoria entro l’11 maggio. Vi preghiamo di confermare le prenotazioni per i vostri bambini entro mercoledì 11 maggio e di attendere la nostra risposta.

 

Incontri di Arte Medievale: Smalti di Limoges e avori gotici

Smalti di Limoges e avori gotici erano oggetti d’arte di gran moda nel Medioevo, articles de Paris realizzati con tecniche raffinate. Martedì 17 maggio alle 16.00 Paola Giusti, curatrice delle Arti Applicate del Museo di Capodimonte, ne racconterà l’affascinante storia illustrando i preziosi oggetti conservati nella Collezione Borgia e in quella di Mario de Ciccio.

 

Uno sguardo nuovo su Capodimonte. Non solo Gemito

Giovedì 12 maggio ore 16.30 al Museo di Capodimonte Non solo Gemito. Nuove proposte attributive per la collezione Minozzi, conferenza a cura della storica dell’arte Maria Elena Maffei, terzo incontro per il ciclo Uno sguardo nuovo su Capodimonte, promosso e organizzato dal Museo e da Amici di Capodimonte nell’ambito delle iniziative ideate per i 10 anni dell’Associazione.