Mele

Mele Progetto 2. Napoli e il Museo di Capodimonte

Domenica 12 marzo alle ore 11.00 il quarto appuntamento con i laboratori di MeLe Progetto, Napoli e il Museo di Capodimonte , a cura di Archipicchia! Architettura per Bambini, attività rivolta a bambini di età compresa tra gli 8 e i 10 anni di età, che si svolgerà nello spazio di esposizione permanente del Museo di Capodimonte dedicato alla collezione dei Manifesti Mele.

L’iniziativa, promossa dal Museo di Capodimonte e dall’Associazione Amici di Capodimonte onlus, e che si articola in incontri mensili, da dicembre 2016 a maggio 2017, è realizzata grazie al contributo della Fondazione Emiddio Mele, che ne sostiene interamente i costi, per assicurare la partecipazione gratuita a tutti i bambini.

Il primo Instameet al Museo di Capodimonte

L’11 marzo dalle ore 10.00 alle 13.00 si terrà il primo InstaMeet al Museo di Capodimonte.

Un evento organizzato insieme alla community di Igers Napoli che potrete seguire in diretta sui nostri social.

Gli Instagramers si incontreranno per la prima volta qui per scattare foto, girare video insieme e condividerle, un modo per connettersi, esplorare e diffondere la propria creatività.

Oggi è il compleanno di… Alberto Burri

Domenica 12 marzo alle ore 11.00 al Museo di Capodimonte vi invitiamo a festeggiare il compleanno di Alberto Burri! 

Ancora un’occasione per riscoprire la sezione di Arte Contemporanea del museo, unico esempio di museo di arte antica in Italia che vanta una sezione di contemporaneo, inaugurata nel 1996 e recentemente riaperta dopo la risistemazione degli ambienti espositivi e mirati interventi di conservazione delle opere.

Nella suggestiva sala che ospita il Grande Cretto Nero ripercorreremo la storia della collezione, nata e sviluppatasi nel tempo grazie ad un intenso e coraggioso dialogo intrapreso dal Museo di Capodimonte con il presente dell’arte, a partire dal 1978 con la mostra antologica dedicata proprio ad Alberto Burri ed arricchitasi con l’attività espositiva di artisti di fama internazionale che si sono confrontati, tranne in rare eccezioni,  con gli spazi e le opere del museo.

Caccia al tesoro

Caccia al tesoro tra i capolavori del Museo di Capodimonte

Sabato 18 marzo alle ore 10.30 il Museo e Real Bosco di Capodimonte accoglierà i bambini, che potranno grazie a una caccia al tesoro, divertirsi imparando, raccontando poi, tramite disegni e parole ciò che li ha colpiti, interessati o sorpresi.

Prosegue l’iniziativa Scopri il tuo museo che i servizi didattici del Museo di Capodimonte propongono ai più piccoli e alle loro famiglie e che riscuote sempre grandissimo successo grazie alla tradizione didattica del Museo, capace di avvicinare con un linguaggio ad hoc, e percorsi appositamente studiati, i più piccoli ai capolavori della collezione permanente.

Charlie Davoli a Capodimonte

Lo sguardo visionario di Charlie Davoli, musicista e fotografo acclamato dal web e dallo sbalorditivo seguito su Instagram, ha incontrato le opere delle collezioni del Museo di Capodimonte dando vita ad un connubio straordinario, un nuovo scenario onirico.

La potenza delle immagini e il suo modo di reinterpretare le opere e gli spazi del museo ci hanno impressionati a tal punto che abbiamo voluto intervistarlo per farci raccontare la sua esperienza.

Donne, regine e pittrici a Capodimonte

Doppio appuntamento al Museo di Capodimonte, martedì 7 marzo e giovedì 9 marzo per festeggiare tutte le donne!

#8marzoalmuseo è la giornata internazionale della donna promossa dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo.

Il Museo di Capodimonte sarà chiuso l’8 marzo come ogni mercoledì, ma festeggeremo insieme a voi martedì 7 marzo e giovedì 9 marzo raccontandovi le donne, regine e pittrici, dei capolavori delle collezioni del museo, che hanno lasciato un segno nella storia e nell’arte.

Oggi è il compleanno di… Michelangelo

Lunedì 6 marzo alle 11.00 al Museo di Capodimonte festeggiamo il compleanno di Michelangelo Buonarroti!

Siete tutti invitati ad una visita guidata gratuita a cura dei Servizi Educativi per celebrare la vita e le opere del genio del Rinascimento, la cui figura fin dalle opere giovanili fu circondata da un’aura di mito.

Immagini e storie di donne, social

Immagini e storie di donne nei dipinti del Museo di Capodimonte

Domenica 5 marzo, giornata ad ingresso gratuito, alle ore 10.00 e alle ore 11.30, vi invitiamo a celebrare il mese dedicato alle donne con Madonne e sante, eroine e allegorie, cortigiane e artiste: immagini e storie di donne nei dipinti del Museo di Capodimonte, visita guidata gratuita a cura dei Servizi Educativi del Museo di Capodimonte.

Un percorso diacronico tra le diverse immagini femminili del museo: dalle icone religiose tradizionali alle eroine storiche e bibliche, dalla bellezza effimera delle cortigiane alla profonda consapevolezza delle artiste di ogni tempo.

Happy birthday Botticelli

Il 1° marzo del 1445 nasceva a Firenze Alessandro di Mariano Filipepi, chiamato Botticelli per la robusta corporatura del fratello Giovanni, il cui soprannome fu esteso all’intera famiglia. La Collezione Farnese del Museo e Real Bosco di Capodimonte ospita la Madonna col Bambino, prova giovanile dell’artista nella quale è già evidente la maestria che lo ha reso uno dei pittori più celebri della storia dell’arte.

Van Gogh i capolavori ritrovati patrimonio di tutti

Domenica 26 febbraio, in occasione dell’ultima giornata di permanenza a Capodimonte dei dipinti ritrovati di Van Gogh, i Servizi educativi del Museo, in collaborazione con la Cooperativa la Paranza, offriranno visite laboratorio gratuite incluse nel biglietto d’ingresso al museo per famiglie con bambini dai 6 agli 11 anni.

Quattro appuntamenti, alle ore 10.00, 11.00, 16.30 e 17.30, per un itinerario raccontato in forma di fiaba al secondo piano del Museo alla ricerca di opere rubatebottino di guerra che sono state restituite alla collettività.

Laboratorio di disegno di Caroline Peyron

Sabato 25 febbraio al Museo di Capodimonte il quarto appuntamento promosso da Amici di Capodimonte onlus del Laboratorio di disegno a cura di Caroline Peyron, artista francese che da molti anni lavora sul disegno, come strumento per insegnare a guardare le opere nei musei.

La VII edizione del laboratorio è dedicata alla Natura osservata sia nel Real Bosco che nelle Collezioni del Museo di Capodimonte.

Capodimonte in maschera

Sabato 25 febbraio alle ore 10.00 i Servizi Educativi del Museo di Capodimonte propongono ai più piccoli e alle loro famiglie un percorso didattico, che prendendo spunto dal capolavoro di Filippo Palizzi, Uscita degli animali dall’Arca, si concluderà in una apposita sezione dove i bambini potranno realizzare una maschera, con tema gli animali.
L’iniziativa coniuga l’esigenza di avvicinare con un linguaggio ad hoc i più piccoli all’arte con il tema della campagna social #larteinmaschera promossa dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo per il mese di febbraio che invita i visitatori ad una caccia al tesoro digitale nel museo, per fotografare le maschere nelle opere d’arte e condividerle sui social.

 

Manda tutto a Monte, vai a Capodimonte!

Martedì 21 febbraio alle ore 12.00 in sala Burri Sylvain Bellenger, direttore del Museo e Real Bosco di Capodimonte, presenta i Servizi Educativi del museo.

Il Museo e Real Bosco di Capodimonte nella nuova gestione ha messo al centro della sua missione il rapporto con il pubblico e la sua funzione educativa.

Presenta un’offerta di qualità rivolta a tutti i tipi di pubblico che approfondisce aspetti e tematiche che vogliono rendere la visita a Capodimonte un’esperienza unica, ricca di emozioni.

Kounellis

Addio al grande maestro Jannis Kounellis

Il direttore Sylvain Bellenger ricorda Jannis Kounellis con le parole di Andrea Viliani, direttore del Museo Madre, e con un sentito ringraziamento per la magnifica opera Senza Titolo donata dall’artista scomparso al Museo di Capodimonte.

Stasera è morto Jannis Kounellis, il grande artista dell’Arte Povera con cui, nel 2006, inaugurò il museo Madre, e di cui il museo conserva in collezione tre opere bellissime.

Domani e nei prossimi giorni lo ricorderanno giornali e TV, ma io lo vorrei fare stasera con questo sms, inviato ad alcune amiche e amici: grazie “Gianni”.