Caccia al tesoro

Caccia al tesoro tra i capolavori del Museo di Capodimonte

Anche il Museo di Capodimonte partecipa, domenica 20 novembre, alla Giornata internazionale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza con l’iniziativa Scopri il tuo museo.

Forte della sua tradizione didattica, capace di avvicinare con un linguaggio ad hoc, e percorsi appositamente studiati, i più piccoli ai capolavori della collezione permanente, anche domenica prossima alle ore 11.00, il Museo accoglierà i bambini che potranno, grazie a una caccia al tesoro, divertirsi imparando, raccontando poi, tramite disegni e parole ciò che li ha colpiti, interessati o sorpresi.

 

Gioacchino Murat: tra arte e storia

Domenica 6 novembre per la #domenicalmuseo ad ingresso gratuito alle ore 10.00 e alle ore 11.30, il Museo di Capodimonte offre ai visitatori una visita gratuita incentrata sulla figura di Gioacchino Murat, re di Napoli tra il 1808 e il 1815.

Oggi è il compleanno di… Guido Reni

Venerdì 4 novembre alle ore 16.30 il Museo e Real Bosco Capodimonte vi invita a festeggiare il 441 esimo compleanno del pittore bolognese Guido Reni, uno dei grandi interpreti della stagione pittorica emiliana a cavallo tra il Cinquecento ed il Seicento, offrendo ai visitatori un approfondimento all’artista e ai dipinti  Le Quattro stagioni e Atalanta e Ippomene.

Oggi è il compleanno di… Angelica Kauffmann!

Domenica 30 ottobre alle ore 11.00 il Museo e Real Bosco Capodimonte vi invita a festeggiare il compleanno di Angelica Kauffmann, la più grande pittrice del Settecento europeo, offrendo ai visitatori un approfondimento del dipinto Ritratto della famiglia di Ferdinando IV collocato nell’Appartamento Reale.

Un’occasione speciale per conoscere la figura di una donna colta, rispettata e ammirata che riuscì a riscuotere notevole successo nelle corti europee di Napoli, Russia e Austria e che eseguì la sua prima opera su commissione intorno ai 13 anni.

Laboratorio di disegno: la natura dentro e fuori

Amici di Capodimonte onlus promuove anche quest’anno il Laboratorio di disegno a cura di Caroline Peyron, artista francese che da molti anni lavora sul disegno, come strumento per insegnare a guardare le opere nei musei.

Il primo appuntamento di questa VII edizione dedicata alla Natura osservata sia nel Real Bosco che nelle Collezioni del Museo di Capodimonte è sabato 29 ottobre.

IED Master Days: appuntamento con Ginette Caron a Capodimonte

Giovedì 20 ottobre a Napoli nella sezione di arte contemporanea del Museo di Capodimonte si svolgerà una masterclass degli IED Master Days dalle ore 17.30 alle ore 19.30 a ingresso libero, aperta alla città e rivolta, in particolare, a studenti, creativi, professionisti e laureati.
A guidare l’incontro Ginette Caron, designer che firma opere grafiche capaci di manifestarsi attraverso una particolare leggerezza e sensibilità poetica.

Apertura serale straordinaria celebrando Carlo di Borbone

Giovedì 6 ottobre il Museo di Capodimonte sarà aperto fino alle 22.30 e il biglietto costerà 1 euro a partire dalle 19.30 fino all’ultimo ingresso consentito alle 21.30.

L’apertura serale straordinaria è ancora un’occasione speciale per ammirare un museo tra i più ricchi d’Italia, e partecipare alle 20.30, con una visita guidata alle stanze degli Appartamenti Reali, alle celebrazioni dedicate a Carlo di Borbone, sovrano illuminato per Napoli, che 257 anni fa, proprio il 6 ottobre 1759, lasciava il Regno di Napoli al piccolo Ferdinando.

Natura in posa: viaggio tra fiori, frutta e l’elisir bacchico del vino

Domenica 2 ottobre, giornata di ingresso gratuito che il MiBACT dedica al tema della vendemmia, il Museo di Capodimonte offre un percorso sulle nature morte negli ambienti del Barocco Napoletano, dalle raccolte Borboniche alla Collezione d’Avalos, le immagini di natura in posa: un viaggio tra i fiori, la frutta e l’elisir bacchico del vino, bevanda tra le più antiche e dagli svariati contesti d’uso, fonte sacra dei rituali liturgici e ingrediente festoso e conviviale, che si concluderà con una degustazione nel pomeriggio di vino bianco falanghina.

Oggi è il compleanno di… Caravaggio

Giovedì 29 settembre alle 11.00 e alle 16.00 il Museo di Capodimonte festeggia il compleanno di Michelangelo Merisi, noto in tutto il mondo come il Caravaggio, offrendo ai visitatori un approfondimento sulla celebre Flagellazione di Cristo.

Un’opportunità per rivivere le vicende e l’opera del famoso maestro, una figura ormai leggendaria, tra gli artisti più studiati e ammirati.

Capodimonte per le Giornate Europee del Patrimonio

Sabato 24 settembre alle ore 11.00 e domenica 25 settembre alle ore 11.00 e alle 16.00, nelle Giornate Europee per il Patrimonio promosse nel 1991 dal Consiglio d’Europa e dalla Commissione Europea, il Museo di Capodimonte offre ai visitatori il percorso Carlo in luce. Un sovrano illuminato per Napoli.

Gli orari e costi del biglietto saranno ordinari per tutta la durata della manifestazione ad eccezione dell’apertura straordinaria serale di tre ore sabato 24 settembre al prezzo simbolico di 1 euro a partire dalle 19.30.

#AskACurator a Capodimonte

Mercoledì 14 settembre il Museo e Real Bosco di Capodimonte partecipa per la prima volta su Twitter, Facebook e Instagram all’evento social internazionale #AskACurator.

I maggiori musei del mondo offrono a tutti l’opportunità di porre domande on line a cui risponderanno i curatori. Basterà inviare i quesiti citando l’account social @Capodimonte_mus per Twitter, museodicapodimonte per Facebook e museoboscocapodimonte per Instagram, utilizzando l’hashtag #AskACurator.

Carlo in luce. Un sovrano illuminato per Napoli

Sabato 10 settembre alle ore 11.00, per festeggiare i 278 anni dalla posa della prima pietra del Palazzo di Capodimonte, voluto nel 1738 da Carlo di Borbone, il Museo offre ai visitatori il percorso Carlo in luce. Un sovrano illuminato per Napoli.

Museo gratis nella domenica del cinema

Domenica 4 settembre, giornata di ingresso gratuito che il MiBACT ha dedicato al cinema in occasione della Mostra del Cinema di Venezia e dell’iniziativa #Cinema2day, i visitatori saranno guidati dagli storici dell’arte della Sezione didattica del Museo alla scoperta del costante dialogo fra antico e contemporaneo, a partire dal Cretto nero di Alberto Burri, ripreso con Margherita Buy nel film Lo spazio bianco diretto nel 2009 da Francesca Comencini e tratto dall’omonimo romanzo di Valeria Parrella.