Weekend dell’Immacolata a Capodimonte. Cinema, perfomance, attività didattiche e la mostra Carta Bianca

Il lungo weekend del Ponte dell’Immacolata comincia a Capodimonte con la rassegna gratuita di cinema in auditorium giovedì 7 dicembre e si concluderà lunedì 11 con l’inaugurazione della mostra Carta Bianca, da un’idea di Sylvain Bellenger e Andrea Viliani, che vedrà la partecipazione di dieci personalità, attive in diversi campi del sapere (Laura Bossi Régnier, Giuliana Bruno, Gianfranco D’Amato, Marc Fumaroli, Riccardo Muti, Mariella Pandolfi, Giulio Paolini, Paolo Pejrone, Vittorio Sgarbi, Francesco Vezzoli) a un progetto espositivo polifonico sulle collezioni di Capodimonte.
Ecco in dettaglio gli appuntamenti di un weekend che offre al visitatore perfomance, visite guidate e laboratori didattici.

Convegno #18 – Napoli. MiBACT per la Fotografia

Lunedì 4 dicembre a partire dalle ore 10.00 il Museo e Real Bosco di Capodimonte ospiterà in Auditorium il convegno #18 – Napoli. MiBACT per la fotografia: nuove strategie e nuovi sguardi sul territorio. Napoli, la fotografia e le arti, una giornata dedicata alla fotografia promossa dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturai e del Turismo, nell’ambito degli Stati Generali della Fotografia, assieme al Museo e Real Bosco di Capodimonte, il Museo Madre e l’Accademia di Belle Arti di Napoli.

Il rapporto di Napoli e della Regione Campania con la fotografia ha una storia ricca e articolata, fatta di grandi maestri e di slanci istituzionali.

Festa del Mandarino al Real Bosco di Capodimonte

Il Museo e Real Bosco di Capodimonte promuove per sabato 2 e domenica 3 dicembre 2017 la Festa del Mandarino a Capodimonte, presso il Cellaio e il Giardino Torre in occasione del duecentesimo anniversario della piantumazione del mandarino originario della Cina all’interno del Real Bosco, in collaborazione con le associazioni L’Immagine del Mito, che da sei anni organizza la Festa del Mandarino nei Campi Flegrei, Amici di Capodimonte onlus, MusiCapodimonte e Insieme per i Ponti Rossi.

La festa comincia sabato 2 dicembre (ore 11.00, Cellaio) con la presentazione alla stampa e al pubblico dell’iniziativa con il direttore Sylvain Bellenger, Domenico Ferrante e Sergio Pepicelli (associazione Immagine del Mito) Attilio Montefusco (Camera di Commercio di Napoli-Promos Ricerche). Saranno presenti gli amministratori di tutti i Comuni coinvolti nella manifestazione.

Capodimonte in festa per gli alberi

Oggi martedì 21 novembre il Museo e Real Bosco di Capodimonte ha partecipato alla Giornata Nazionale dell’Albero con l’iniziativa Racconta la tua storia al Bosco di Capodimonte. Adotta una panchina, un albero, una fontanella o beverino, insieme ad Amici di Capodimonte onlus e in collaborazione con Legambiente Parco Letterario Vesuvio onlus.

Una giornata di festa, con il primo nuovo albero messo a dimora, un gesto d’amore verso questo bosco – commenta il direttore Sylvain Bellenger – un Real Bosco che grazie all’iniziativa Racconta la tua storia al Bosco di Capodimonte ha 14 nuovi alberi che saranno messi a dimora e 4 alberi monumentali che necessitano di interventi conservativi adottati.

musei italiani social

Rivoluzionaria unione di Museo e Bosco di Capodimonte al Convegno Musei Italiani

Un incremento dei visitatori del 55% annuo e del 29,8 degli introiti annuali: sono questi i numeri presentati da Sylvain Bellenger, direttore del Museo e Real Bosco di Capodimonte nel corso del convegno sui musei statali organizzato dal ministro per i Beni e le attività culturali e per il turismo Dario Franceschini a due anni dalla riforma per fare il punto sulle difficoltà affrontate, sui risultati raggiunti e sulla visione dei musei autonomi, tra cinque anni.

Nell’affollata sala Ottagona delle Terme di Diocleziano a Roma, introdotte dal nuovo direttore generale Antonio Lampis, risuonano cifre, dati, percentuali, incrementi ma oltre ai numeri è palpabile l’entusiasmo di tutti i direttori che hanno accettato la sfida di guidare i principali musei statali che con le loro collezioni contribuiscono a definire l’identità del nostro Paese, come ha sottolineato il ministro Franceschini nel suo intervento finale, riconoscendo i risultati positivi raggiunti e non negando il problema della carenza di personale che ancora esiste.

Senso di Luchino Visconti per le rassegna Capodimonte dopo Vermeer

Giovedì 9 novembre alle ore 19.00 (Auditorium, piano terra) il secondo appuntamento con la rassegna cinematografica La settima arte a Capodimonte, curata da Maria Tamajo Contarini (Museo e Real Bosco di Capodimonte) e Marialuisa Firpo (Cinema Hart), nell’ambito del calendario di eventi Capodimonte dopo Vermeer, finanziata con fondi POC della Regione Campania.

In programmazione il capolavoro Senso (1954) di Luchino Visconti con Massimo Girotti, Rina Morelli, Farley Granger, Alida Valli, Christian Marquand.

Presentazione del volume Esperienze dell’architettura: Corvino+Multari

Venerdì 10 novembre alle ore 16.30 al Museo e Real Bosco di Capodimonte (sala Burri, secondo piano) si presenta il volume Esperienze dell’architettura: Corvino+Multari (LISt Lab editore, 2016) degli architetti Vincenzo Corvino e Giovanni Multari. Il dibattito su come l’architettura sia capace di trasformare il semplice atto di costruire conferendo ad esso intelligenza, coerenza e bellezza, sarà introdotto dal direttore del Museo e Real Bosco di Capodimonte Sylvain Bellenger e dal direttore del Museo MADRE Andrea Viliani. 

Con gli autori ne discuteranno Renata Picone, Ferruccio Izzo, Fabio Mangone, Massimo Pica Ciamarra, modera Pino Scaglione.

Una panchina tutta per te. La Festa della Partecipazione

Il Real Bosco di Capodimonte è per molte persone un luogo del cuore. Tante volte, con grande amarezza, ne hanno constatato il degrado senza sapere come potere intervenire.

Oggi, grazie al lavoro della nuova direzione di Sylvain Bellenger, tutti possono aderire all’iniziativa Racconta la tua storia al Bosco di Capodimonte. Adotta una panchina, un albero, una fontanella o un beverino per cani e dare un contributo al progetto che restituisce ai cittadini non solo le straordinarie bellezze ma anche la storia del Real Bosco. E il cambiamento più grande di cui c’era bisogno è nella partecipazione.

60 panchine sono state donate in meno di 60 giorni, decine di alberi, fontanelle e beverini per il Bosco di Capodimonte. E tutti i donatori sono stati ringraziati oggi alla Festa della Partecipazione.

Convegno: Germaine, ou l’Europe (1817-2017): nuove letture, nuove prospettive

Venerdì 27 ottobre il Museo e Real Bosco di Capodimonte ospita la seconda giornata del convegno internazionale intitolato Germaine, ou l’Europe: nuove letture e nuove prospettive organizzato, in occasione del bicentenario della scomparsa di Madame de Staël (1817-2017), con l’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, con la cooperazione dell’Institut Français di Napoli e con il patrocinio dell’Ambasciata di Francia.

Il convegno Germaine, ou l’Europe: nuove letture e nuove prospettive allude al celebre romanzo di Madame de Staël Corinne, ou l’Italie, che fu opera importantissima per la formazione della coscienza nazionale del nostro paese.

I Piccoli Principi del Rione Sanità a Capodimonte

Sabato 21 ottobre alle 11.30 il Museo e Real Bosco di Capodimonte ospiterà la prima presentazione ufficiale de I Piccoli Principi del Rione Sanità di Cristina Zagaria.

Il libro nasce dai disegni, storie e racconti dei ragazzi della Sanità che in tre mesi di laboratori, a partire dal Il piccolo principe di Saint-Exupéry, hanno espresso la propria creatività e i propri sogni, così vicini al Real Bosco di Capodimonte che per i bambini del quartiere è il luogo dei sogni.

Con l’autrice dialogheranno Sylvain Bellenger, Conchita Sannino, Padre Antonio Loffredo, Antonio Riva, Alessandro Siani.

Le giornate del Convegno Napoli, Museo e Real Bosco di Capodimonte in un contesto mondiale

Si è concluso il convegno internazionale sulle città portuali Napoli, Museo e Real Bosco di Capodimonte in un contesto mondiale (12, 13, 14 ottobre 2017), organizzato dal Museo e Real Bosco di Capodimonte e The Edith O’Donnell Institute of Art History di Dallas, in collaborazione con gli Amici di Capodimonte, che ha visto la partecipazione di relatori dai principali istituti culturali europei e americani e che ha tra gli obiettivi – come sottolinea il direttore Sylvain Bellenger – la creazione di un Centro di Ricerca per la Storia dell’Arte delle Città Portuali nel 2018 nell’edificio storico della Capraia nel Real Bosco di Capodimonte.

Tre giornate di interventi, dibattiti e studi nei suggestivi spazi recentemente restaurati del Real Bosco, come il Cellaio e il Giardino Torre, e gallery talk nel Museo con le opere, che abbiamo seguito e raccontato in diretta sui nostri canali social e i cui momenti più significativi abbiamo raccolto in una Fotogallery.

Split! Inaugurazione dell’opera di John Armleder

Presentata in anteprima alla stampa alle ore 12.30 dal direttore Sylvain Bellenger e da Andrea Viliani direttore del MADRE l’opera Split! di John Armleder che sarà aperta al pubblico a partire da sabato 14 ottobre.

Con l’opera Split! dell’artista svizzero John Armleder nasce ufficialmente oggi una stretta collaborazione tra il Madre e il Museo e Real Bosco di Capodimonte che porterà i due musei in futuro a uno sviluppo congiunto delle rispettive collezioni di contemporaneo.

Napoli, Museo e Real Bosco di Capodimonte in un contesto mondiale

Giovedì 12 ottobre alle ore 10.30, presso il Cellaio del Real Bosco, comincia il convegno Napoli, Museo e Real Bosco di Capodimonte in un contesto mondiale (12, 13, 14 ottobre 2017), organizzato dal Museo e Real Bosco di Capodimonte e The Edith O’Donnell Institute of Art History di Dallas, in collaborazione con gli Amici di Capodimonte.

Il convegno, da giovedì 12 a sabato 14 ottobre, vedrà la partecipazione di relatori internazionali, selezionati dai due istituti promotori, che presenteranno le loro riflessioni sulla storia culturale di Napoli come città portuale dal Duecento ai giorni nostri e che illustreranno la storia della Reggia, delle sue collezioni d’arte, del Parco e dei rapporti di questo immenso patrimonio storico con il resto del mondo.

American Friends a Capodimonte

Gli American Friends of Capodimonte, amici americani del Museo e Real Bosco di Capodimonte, arrivano in quindici guidati dal loro presidente Vincent Buonanno, industriale italo-americano con radici nel Mezzogiorno d’Italia, innamorato della Flagellazione di Caravaggio, della Parabola dei Ciechi di Bruegel e di tutti gli altri capolavori esposti nella Reggia.

Nel Salone Camuccini al primo piano del museo li accoglie il direttore Sylvain Bellenger, la Console Generale degli Stati Uniti a Napoli Mary Ellen Countryman ed Errico di Lorenzo, presidente dell’associazione Amici di Capodimonte onlus.

Capodimonte dopo Picasso. Progetti e mostre da Sofia Loren ai Samurai

Domenica 9 luglio il Museo di Capodimonte ha dato festosamente il saluto ufficiale alla mostra Picasso e Napoli: Parade, con un ricco programma di visite guidate gratuite, musica, concerti, spettacoli e ospiti d’eccezione. 

Jack Lang, già ministro della Cultura francese, e l’On. Vincenzo De Luca, presidente della Giunta regionale della Campania, hanno conversato nella sala della Culla su arte e cultura col direttore Sylvain Bellenger, che ha annunciato le grandi mostre future e i progetti di ammodernamento del Museo e Real Bosco di Capodimonte.