Van Dyck per il ciclo L’Opera si racconta

Giovedì 11 maggio alle ore 11.30 (sala 6, primo piano), il direttore del Museo e Real Bosco di Capodimonte Sylvain Bellenger presenterà al pubblico e alla stampa l’opera Cristo in Croce del pittore fiammingo Van Dyck, nell’ambito de L’Opera si racconta: un ciclo di esposizioni di capolavori conosciuti ma anche poco noti o in deposito, un’iniziativa che servirà a mettere in risalto dipinti, sculture e oggetti d’arte della straordinaria collezione del museo raccontati in una chiave nuova e in dialogo con altre opere.

La terra è blu come l’arancia. Conversazioni cromatiche con Sylvain Bellenger

La terra è blu come l’arancia (Paul Eluard)

Iniziano con una citazione poetica le Conversazioni Cromatiche su Napoli, appuntamenti illustri per raccontare Napoli e raccontarsi nel proprio rapporto con la città attraverso un colore, con il Direttore del Museo e Real Bosco di Capodimonte Sylvain Bellenger, che hanno visto gli spazi della galleria per le arti contemporanee Intragallery a Chiaia, stracolmi di persone, intervenute lunedì 20 marzo.

Conversazioni cromatiche

Conversazioni Cromatiche su Napoli con Sylvain Bellenger

Lunedì 20 marzo alle ore 18.30 negli spazi della galleria per le arti contemporanee Intragallery a Chiaia si terrà il primo appuntamento della terza stagione delle Conversazioni Cromatiche su Napoli con il Direttore del Museo e Real Bosco di Capodimonte Sylvain Bellenger.
Incontri di grande interesse per la città, pubblici e gratuiti, le Conversazioni Cromatiche hanno visto negli anni protagonisti Franco Arminio (scrittore e poeta), Maurizio de Giovanni (scrittore), Mauro Giancaspro (bibliofilo), Paolo Giulierini (Direttore del Mann), Lorenzo Marone (scrittore), Aldo Masullo (filosofo), Giovanna Mozzillo (scrittice) e Pietro Treccagnoli (giornalista).

Un appuntamento che potrete seguire anche sui nostri canali social.

Il direttore Bellenger restituisce alla città il parco dimenticato di Capodimonte

Il direttore del Museo di Capodimonte Sylvain Bellenger racconta in una lettera aperta il suo programma di recupero del Real Bosco di Capodimonte, un parco protetto dall’Unesco, scelto da Carlo di Borbone per la bellezza della sua veduta. La potatura della siepe, necessaria per la salute delle piante e l’incolumità dei cittadini, ha finalmente restituito a Capodimonte il suo belvedere sulla città, una delle immagini più celebri del vedutismo napoletano, per anni negata dall’abbandono e dalla crescita incontrollata della vegetazione.

Si tratta del primo di una serie di interventi per il recupero dell’intero Parco e della sua funzione pubblica.

Domenica il Museo di Capodimonte è gratuito!

Il nuovo Direttore del Museo, Sylvain Bellenger, con una lettera aperta invita il pubblico a scegliere Capodimonte per trascorrere la prossima domenica gratuita del 3 gennaio, tra arte, musica, storia, approfondimenti guidati e sale aperte al pubblico per l’occasione.

 

“La musica prima di tutto…”
Scriveva Paul Verlaine in un famoso poema intitolato “l’Arte poetica“.