Dal 5 al 7 maggio #Capodimonte60, domenica gratuita con Picasso a 5 euro, musica e Yoga della risata, caccia nel Real Bosco

Il Museo di Capodimonte spegne 60 candeline (fu fondato il 5 maggio del 1957) in ottima salute, con numeri in crescita e una generale azione di rilancio del sito culturale portata avanti dal direttore Sylvain Bellenger. Per domenica 7 maggio, la prima gratuita come ogni mese, la mostra Picasso e Napoli: Parade sarà visitabile eccezionalmente al prezzo ridotto di 5,00 euro.

Inoltre, da venerdì 5 a domenica 7 maggio il Museo e il Real Bosco di Capodimonte presentano un ricco programma di appuntamenti: visite didattiche, musica popolare nei cortili, il concerto gratuito Vita popolare nei quadri di Picasso per il ciclo La musica racconta Picasso, lo Yoga della risata nel Bosco e la Caccia al Real Bosco, visita con performance teatrale in collaborazione con Servizi Educativi Museo e la Settima squadra Fanteria a Cavallo Questura di Napoli.

La Musica racconta Picasso: Vita popolare napoletana nei quadri di Picasso

Domenica 7 maggio alle ore 17.30 Vita popolare napoletana nei quadri di Picasso, il secondo concerto del programma musicale che il Conservatorio di Musica San Pietro a Majella di Napoli presenta al Museo di Capodimonte per la mostra Picasso e Napoli: Parade (fino al 10 luglio 2017).

Una rassegna dedicata a Pablo Picasso, ideata congiuntamente dai direttori delle due prestigiose istituzioni Sylvain Bellenger e Elsa Evangelista, che si ispira ai sentimenti e agli entusiasmi provati durante il suo soggiorno napoletano dal pittore spagnolo, affascinato dalla freschezza della quotidianità e dalla vivacità della vita popolare napoletana, dalla sua bellezza, dalla sua arte e dalla particolarità del suo paesaggio.

Lo Yoga della risata al Real Bosco di Capodimonte

Domenica 7 maggio dalle 10.30 alle 13.00 anche al Museo e Real Bosco di Capodimonte si celebra il World Laughter Day, la Giornata Mondiale della Risata, che abbraccia centinaia di città, in oltre 70 paesi del mondo, in un coro di risate per portare un segno di speranza e di pace a tutte le nazioni della terra.

Un appuntamento che a Capodimonte sarà dedicato ad Antonio de Curtis, il Principe della risata, originario del quartiere Sanità, poco distante dal Museo.

Happy Birthday Museo di Capodimonte!

Il 5 e il 6 maggio alle ore 11.00 in occasione dell’anniversario della cerimonia inaugurale del Museo di Capodimonte avvenuta il 5 maggio 1957 vi invitiamo ad un approfondimento sulla storia del Real Sito e sulla sua trasformazione da Reggia a Museo.

Potrete inoltre fare gli auguri di buon compleanno al Museo e Real Bosco di Capodimonte sui nostri canali social con l’hastag #Capodimonte60, riportando un vostro ricordo passato o recente, oppure segnalando la vostra opera preferita, a cui siete legati e che per voi rappresenta il museo!

Galà equestre, musica di strada, concerti e natura nel lungo Ponte della Liberazione a Capodimonte

Nel lungo ponte della Liberazione, da sabato 22 a martedì 25 aprile, il Museo e Real Bosco di Capodimonte presenta un’offerta culturale e un variegato programma di interventi.

La Pulcinella suite e la Scarlattiana apriranno il programma musicale La musica racconta Picasso, a cura del Conservatorio di Musica di San Pietro a Majella, ispirato ai sentimenti provati dal pittore spagnolo durante il suo soggiorno napoletano, avventura raccontata nella mostra Picasso e Napoli: Parade (8 aprile-10 luglio 2017).

La musica racconta Picasso. I concerti del Conservatorio di Napoli a Capodimonte

Lunedì 24 aprile alle ore 17.30 il concerto inaugurale del programma musicale che il Conservatorio di Musica San Pietro a Majella di Napoli presenterà al Museo di Capodimonte in occasione della mostra Picasso e Napoli: Parade (fino al 10 luglio 2017), successo di pubblico già nelle prime settimane.

Una rassegna di concerti dedicati al pittore spagnolo Pablo Picasso, ideata congiuntamente dai direttori delle due prestigiose istituzioni, Sylvain Bellenger e Elsa Evangelista.

Alla corte del re. Giochi d’arme a cavallo

Sabato 22 e domenica 23 aprile dalle ore 10.00 alle 19.00, il Real Bosco di Capodimonte, nella zona adiacente l’Istituto Caselli, ospiterà la seconda edizione della manifestazione Alla Corte del Re. Il Parco di Capodimonte si colorerà di gioia indossando abiti reali tra l’incanto di giochi equestri di cavalieri e amazzoni e danze di dame e cicisbei.

Dopo il grande successo dello scorso anno, la Compagnia dell’Aquila Bianca organizza un nuovo evento rievocativo dedicato al ‘700 e ‘800 Napoletano con figuranti in costume, cavalieri e nobili che riporteranno alla memoria l’epoca Borbonica, coinvolgendo gli spettatori e tutti coloro che vorranno partecipare. Il programma della giornata prevede galà equestri, rappresentazioni teatrali e danze storiche.

Incontri sul restauro 2017. La Madonna col Bambino di Filippo Vitale

Giovedì 20 aprile, alle ore 16.00, presso l’Auditorium del Museo di Capodimonte si terrà il quinto appuntamento del ciclo Incontri sul restauro 2017, a cura di Paola D’Alconzo, organizzato dal Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Napoli Federico II in collaborazione con il Museo e Real Bosco di Capodimonte e l’Accademia di Belle Arti di Napoli.

 

Durante il seminario verrà presentata al pubblico di studenti, specialisti o appassionati un’opera del Museo di Capodimonte recentemente restaurata, La Madonna con il Bambino tra i santi Gennaro, Nicola di Bari e Severo del pittore napoletano Filippo Vitale.
Interverranno Claudio Falcucci (Metodologie di Indagine per la Diagnostica Artistica), Giuseppe Porzio (Università di Napoli “L’Orientale”), Maria Tamajo Contarini (Museo e Real Bosco di Capodimonte) e il restauratore Bruno Tatafiore per approfondire aspetti relativi agli interventi di restauro, alle indagini diagnostiche e alle ricerche storico-artistiche, resi possibili grazie a Restituzioni 2016, programma biennale di restauri di opere d’arte del nostro Paese, promosso e curato da Intesa Sanpaolo.

Pasqua a Capodimonte. Tra Picasso, posteggia napoletana e capolavori imperdibili

A Pasqua e a Pasquetta il Museo di Capodimonte sarà regolarmente aperto e con soli 2 € in più (10 euro è il costo del biglietto della mostra Picasso) si potranno visitare due mostre imperdibili e la ricchissima collezione del museo.

 

La mostra Picasso e Napoli: Parade (8 aprile-10 luglio 2017), è allestita nelle sale dell’Appartamento reale con la più grande opera di Picasso mai realizzata, il sipario Parade, e più di 100 opere tra disegni, dipinti, foto, letterevideo e un teatro di marionette, che nel pomeriggio di Pasqua, dalle 16.00 alle 17.30, saranno festosamente animate dalla posteggia napoletana di Aurora Giglio.

Inclusa nel biglietto del museo è la mostra Incontri sensibili (26 marzo-17 giugno), a cura di Sylvain Bellenger e Laura Trisorio che vede per la prima volta esposta in Italia l’opera Femme couteau (2002) di Louise Bourgeois in dialogo con il Martirio di Sant’Agata, opera seicentesca del pittore caravaggesco Francesco Guarino, una delle opere più raffinate della galleria delle arti a Napoli dal 200 al 700.

Picasso e Napoli: Parade. Uno spettacolo, una visione, un’opera d’arte

La mostra Picasso e Napoli: Parade, aperta dall’8 aprile al 10 luglio, è l’appuntamento inaugurale dell’iniziativa Picasso-Mediterraneo del Musée national Picasso-Paris che celebra il centenario del viaggio in Italia compiuto, tra marzo e aprile del 1917, da Picasso insieme al poeta Jean Cocteau per lavorare con i Balletti Russi a Parade, balletto andato in scena a Parigi a maggio dello stesso anno, su soggetto dello stesso Cocteau e musica di Erik Satie.

 

Una mostra a cura del direttore Sylvain Bellenger e di Luigi Gallo raccontata anche nell’app, gratuita e già disponibile per dispositivi iOS Android.

Picasso e Napoli: Parade. L’inaugurazione della mostra

Venerdì 7 aprile si sono svolte la conferenza stampa e l’inaugurazione della mostra Picasso e Napoli. Parade, a cura di Sylvain Bellenger e Luigi Gallo, al Museo e Real Bosco di Capodimonte che aprirà l’8 aprile.

Non un’ombra, il riso in piena luce, il genio. Sulla scena, là, proprio là, vedrete tutto quanto può il virtuosismo del genio. Vedrete la perfezione che può raggiungere, nelle sue prodezze di forza e di agilità, l’estrema ingegnosità del genio. È la parade.

Jean Cassou, Le rideau de Parade de Picasso au Musée d’Art Moderne

Lo spettacolare allestimento di Parade, la più grande opera di Picasso

Dopo avervi raccontato il trasporto epico dell’opera Parade attraverso un balcone del primo piano del museo sotto lo sguardo di spettatori increduli, vi sveliamo uno dei momenti più emozionanti dell’allestimento di Picasso e Napoli: Parade una mostra da non perdere, a cura del direttore Sylvain Bellenger e di Luigi Gallo, che sarà visibile dall’8 aprile al 10 luglio nelle sale dell’Appartamento Reale.

Ancora una volta l’abilità e il sangue freddo dei trasportatori si è misurata con il sipario lungo 17 metri di base per 10 di altezza, conservato al Centre George Pompidou di Parigi, e che proprio per le sue notevoli dimensioni è stato esposto solo in rare occasioni, sulla struttura che è stata appositamente montata nel Salone delle Feste dell’Appartamento Reale del museo, una cornice straordinariamente suggestiva per un appuntamento unico.

Picasso e Napoli: Parade. Conferenza stampa

Venerdì 7 aprile alle ore 11.00 conferenza stampa di presentazione della mostra Picasso e Napoli. Parade, a cura di Sylvain Bellenger e Luigi Gallo, al Museo e Real Bosco di Capodimonte.

La mostra, che avrà luogo a Capodimonte e Pompei, è promossa il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, la Soprintendenza di Pompei, il Museo e Real Bosco di Capodimonte e il Teatro dell’Opera di Roma, con il contributo della Regione Campania e attraverso la Fondazione regionale Donnaregina per le arti contemporanee e la società regionale Scabec, con la produzione e l’organizzazione di Electa.

L’esposizione celebra il centenario del viaggio in Italia compiuto, tra marzo e aprile del 1917, da Picasso insieme a Jean Cocteau per lavorare con i Balletti Russi a Parade, balletto che andrà in scena a Parigi a maggio del 1917, su soggetto dello stesso Cocteau e musica di Erik Satie, ed è l’appuntamento inaugurale dell’iniziativa Picasso-Mediterraneo del Musée national Picasso-Paris, un evento culturale internazionale che ha luogo dalla primavera 2017 alla primavera 2019.

Bourgeois e Guarino. Incontri Sensibili in mostra a Capodimonte

Dopo il grande successo dell’inaugurazione di sabato scorso, è aperta al pubblico dal 26 marzo al 17 giugno la mostra  Incontri sensibili, a cura di Sylvain Bellenger e Laura Trisorio.

Per la prima volta in Italia è esposta l’opera Femme couteau (2002) di Louise Bourgeois in dialogo con il Martirio di Sant’Agata, opera seicentesca di Francesco Guarino.

Il Direttore Sylvain Bellenger ha raccontato di come è nata l’idea della mostra, un dialogo tra due opere distanti più di trecento anni ma che rimandano entrambe a donne colpite nella loro femminilità.

Gli elementi del contemporaneo. Quante forme ha l’acqua?

Domenica 26 marzo alle ore 11.00 inizia il ciclo di laboratori Gli elementi del contemporaneo che si terrà ogni ultima domenica del mese, curato dagli storici dell’arte dei Servizi Educativi di Capodimonte e destinato alle famiglie con bambini di età compresa fra i 6 e gli 11 anni, che potranno parteciparvi gratuitamente, con il solo biglietto di ingresso del Museo.

Una serie di attività ludico-artistiche pensate per grandi e piccini, in cui l’arte e il gioco vengono utilizzati per stimolare la creatività e l’attenzione nei più piccoli, dando ai genitori il piacere di interagire con loro attraverso esperienze divertenti e significative.