Dall’Eremo dei Cappuccini al mandolino di Paisiello

Domenica 12 giugno non perdete l’occasione di trascorrere una giornata a Capodimonte per scoprire l’Eremo dei Cappuccini, uno degli spazi più nascosti e suggestivi del Real Bosco, e per ascoltare la musica raffinata di mandolini e archi nell’Appartamento Reale del Museo.

 

L’Eremo dei Cappuccini che si trova in uno degli angoli più remoti del Bosco è stato voluto da Ferdinando IV sul luogo del vecchio edificio della Fagianeria, tra il 1817 ed il 1819.

 

La cittadella monastica in stile neogotico è cinta da alte mura, e include, oltre al dormitorio, una chiesa, due giardini con alberi fruttiferi e un piccolo cimitero.

 

Le porte dell’Eremo saranno eccezionalmente aperte dalle 10 alle 13 con visite guidate gratuite a cura del Comitato Insieme per i Ponti Rossi Tiziana Amato.

 

Info: 0817512734

e-mail: insiemeperipontirossi@gmail.com

 

Alle 17.00 il Salone delle Feste del Museo di Capodimonte ospiterà Il mandolino di Giovanni Paisiello, concerto per mandolino e archi a chiusura della rassegna organizzata dal Museo e dal Conservatorio di San Pietro a Majella dedicata alle celebrazioni per il bicentenario della morte del compositore e premiata dal Capo dello Stato Sergio Mattarella.

 

Il mandolino di Mauro Squillante sarà accompagnato da Ugo Di Giovanni alla chitarra, Francesco Pareti al fortepiano, Enrico Parizzi e Marco Nocera al violino e Gianfranco Scalzo al violoncello.
In programma il Capriccio per Cembalo, o Pian-Forte, e mandolino, la Sonata in Mi maggiore per mandolino e basso continuo, il Concerto in Do maggiore per mandolino e archi e il Concerto in Mi b maggiore per mandolino e archi di Giovanni Paisiello, oltre alle Variazioni op. 8 su “Nel cor non più mi sento” per mandolino e chitarra di Bartolomeo Bortolazzi (1771-1820).

 

Per assistere al concerto è necessario munirsi del biglietto d’ingresso al museo e non occorre prenotare.

 

Il concerto sarà preceduto dalla cerimonia di assegnazione della borsa di studio che l’Associazione Amici di Capodimonte dedica ad Augusto de Luzenberger.

 

Info: 081.74.99.130 (dal giovedì al martedì, h. 10-13; 15-18)

e-mail: mu-cap.accoglienza.capodimonte@beniculturali.it