#domenicalmuseo a Capodimonte. Musica, artisti di strada, #giochidarte e la mostra Carta Bianca

Il 4 Febbraio ritorna l’appuntamento con la #domenicalmuseo ad ingresso gratuito nei musei statali per la prima domenica di ogni mese.

Al Museo e Real Bosco di Capodimonte le Suggestioni Musicali a cura del M° Rosario Ruggiero animeranno il Salone Camuccini, (ore 10.30-12.00), tre artisti di strada accoglieranno i visitatori, prestando particolare attenzione al pubblico dei più piccoli (ore 10.30-12.30): la Dama di corte (Antonella Quaranta), Re Pulcinella (Rodolfo Fornario) e La Fata delle farfalle (Patrizia Capacchione), le Cuoche al Palazzo: racconteranno che se magn’a Capemonte? iniziative a cura dell’associazione MusiCapodimonte, e ha inizio la nuova campagna social del mese di febbraio #giochidarte dedicata al tema del gioco.

La mostra Carta bianca, la galleria delle arti a Napoli dal ‘200 al ‘700 e l’arte contemporanea saranno visitabili a soli 4 euro.

 

 

L’associazione MusiCapodimonte partecipa all’iniziativa social promossa dal Mibact per il 2018 “anno del cibo italiano”, proponendo la performance teatrale della Compagnia Teatro del Tufo con Antonella Raimondo, Margherita Romeo e Angela Tamburrino dal titolo: Cuoche al Palazzo: che se magn’a Capemonte? 

Un gruppo di cuoche napoletane di fine ‘800, illustreranno e valorizzeranno primati ed eccellenze gastronomiche che hanno avuto origine nel sito di Capodimonte, tra notizie storiche e detti popolari. (Appuntamento alle ore 11.00 al primo piano del museo nella sala 18).

 

Ma diamo il benvenuto a #febbraioalmuseo con la leggerezza del gioco!

 

Il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo sceglie per il mese di febbraio Il Tema del Gioco.

 

Giocare è sempre stata una cosa serissima. Non esiste bambino nella storia del genere umano che non abbia tenuto in mano un giocattolo e non esiste adulto che rinunci al gioco per gara, per scherzo, per passatempo, per divertimento o per sfidare la fortuna.

 

Per il Museo e Real Bosco di Capodimonte è stato proposto Giochi di putti dinanzi la statua di Bacco bambino, l’olio su tela di Bernardo Cavallino datato 1650-56, presente nella sezione “ Le arti a Napoli dal ‘200 al ‘700”.

 

E con la domenica ad ingresso gratuito il Mibact rinnova l’invito a giocare, a divertirsi cercando e fotografando nelle collezioni degli oltre 420 musei, parchi archeologici e luoghi della cultura italiani tutto ciò che rappresenta il tema del mese, condividendolo con l’hashtag #giochidarte. Attraverso divertenti testimonianze, sarà l’arte a raccontare l’evoluzione e l’eternità dello svago, che travalica le epoche e accompagna le età dell’uomo, con divertenti testimonianze.

 

Il Museo e Real Bosco di Capodimonte continua, inoltre, ad offrire la possibilità di visitare la mostra Carta Bianca. Capodimonte Imaginaire (fino al 17 giugno 2018), a cura di Sylvain Bellenger e Andrea Viliani, visitabile con un biglietto di soli 4.00 euro.

 

Dieci personalità attive in diversi campi del sapere (Laura Bossi Régnier, Giuliana Bruno, Gianfranco D’Amato, Marc Fumaroli, Riccardo Muti, Mariella Pandolfi, Giulio Paolini, Paolo Pejrone, Vittorio Sgarbi e Francesco Vezzoli) hanno accettato la sfida di allestire una propria sala-mostra nel Museo di Capodimonte scegliendo dieci opere tra le 47mila custodite.

 

Tutti i visitatori potranno poi prendere parte al contest #lamiacartabianca: diventa anche tu curatore!

 

Per i visitatori interessati a vivere un’esperienza completa è ancora in corso la mostra focus L’Opera si racconta: La parabola dei ciechi di Bruegel. Poema per Orchestra di Stefano Gargiulo, che ha tradotto l’opera in chiave musicale.

 

Si ricorda che per garantire la tutela delle opere d’arte e dare a tutti l’opportunità di godere appieno della visita al museo, nelle giornate ad ingresso gratuito, vista la grande affluenza di pubblico, è vietato l’accesso ai gruppi organizzati.

 

Si prega di notare che alcune sale del museo potrebbero occasionalmente restare chiuse.