Enzo Salomone racconta Vermeer, il pittore senza tempo

Domenica 5 febbraio alle ore 17.00 e alle ore 18.00, per la #domenicalmuseo a ingresso gratuito al Museo e Real Bosco di Capodimonte, Van Gogh, Thoré, Proust e Ungaretti incontrano Vermeer, il pittore senza tempo con la voce dell’attore Enzo Salomone.

L’evento, a cura di Lorella Starita, sarà ancora un’occasione per ammirare la mostra Vermeer. La donna con il liuto, dal Metropolitan Museum aperta al pubblico fino al 9 febbraio.

 

Nella sala che ospita il dipinto, Enzo Salomone, voce recitante di centinaia di spettacoli teatrali, propone una narrazione del percorso storico-artistico del maestro di Delft e della sua fortuna critica, arricchita dalla proiezione di immagini e dalla lettura delle più belle pagine letterarie dedicate al pittore da artisti come Van Gogh e Thoré, Proust e Ungaretti.

 

Vermeer è il pittore della luce sognata che Proust amava:

Petit pan de mur jaune avec un auvent, petit pan de mur jaune. Marcel Proust

 

Difatti cercava la luce. Si veda com’essa vibri, per lui dai vetri, com’essa muova l’ombra, ombra della luce, ombra quasi impalpabile di ciglia mentre lo sguardo amato si socchiude, sguardo quasi – nel suo protrarsi nella memoria e nel desiderio – imitasse il segno dell’ombra. Giuseppe Ungaretti

 

Ma la luce nei dipinti di Vermeer definisce l’assolutezza del colore:

Vermeer più che la luce ha trovato altro, ha trovato il colore, un colore vero, dato nella sua assolutezza di colore. Il giallo è “sulfureo”, si tratta di giallo invadente, di prepotenza del giallo: un giallo luce dirompente che si sprigiona dal colore degli abiti, dagli oggetti, non dalle atmosfere. Il rosso è un rosso scarlatto, un rosso sangue, un rosso fuoco. Sono piume, lievi, furenti, piume che s’inquietano e s’agitano al minimo soffio. Giuseppe Ungaretti

 

La tavolozza di questo strano artista comprende l’azzurro, il giallo limone, il grigio perla, il nero e il bianco (…) riunire il giallo limone, l’azzurro spento e il grigio chiaro è in lui caratteristico. Vincent Van Gogh

 
Enzo Salomone
 

L’accesso è libero fino a esaurimento dei posti in sala.

 

Per approfondire la mostra è disponibile l’app gratuita Vermeer a Capodimonte realizzata da ARM23 grazie a Intesa Sanpaolo.

 

Per scaricare l’app gratuita basta cliccare dal proprio smartphone sul seguente link http://q-r.to/vermeer

 

Per ulteriori informazioni sulla mostra clicca qui.

 

Per raggiungere il Museo di Capodimonte:
Navetta Shuttle da Piazza Trieste e Trento (Teatro San Carlo)
Fermate a richiesta lungo il percorso
Tariffe da 1.50 euro per singola tratta per i napoletani e da 5 euro per i turisti

Per maggiori info clicca qui