Giornate di solidarietà a Capodimonte

Nei giorni di sabato e domenica in molti hanno aderito alle iniziative di solidarietà del Museo e Real Bosco di Capodimonte. Nella sola giornata di domenica 60 sacche di sangue donate in mattinata e 25 per cento di ingressi in più rispetto alla precedente.

 

Ieri nel corso della giornata le persone che hanno donato il sangue nell’unità mobile dell’Avis Comunale Casoria posta tra l’ingresso di Porta Grande e quello del Museo di Capodimonte sono state 40.

 

Oggi nella sola mattinata ci sono state 60 donazioni.

 

I napoletani e i numerosi turisti, italiani e stranieri, hanno così risposto alla chiamata di solidarietà del direttore Sylvain Bellenger e dei vertici dell’Avis Comunale Casoria per aiutare le popolazioni colpite dal terremoto.

 

Il Museo inoltre rende noto che i 517 ingressi di oggi, il cui ricavato verrà interamente devoluto ai borghi colpiti dal sisma come peraltro quello di tutti i musei pubblici italiani, sono maggiori del 25 per cento rispetto a quelli della scorsa domenica. Anche questo segno dell’effettiva sensibilizzazione dei cittadini.

 

Un sentito grazie a tutti quelli che hanno aderito alle nostre iniziative di solidarietà e a tutto il personale del Museo, della Sezione didattica che ha offerto visite guidate gratuite, dell’Avis Comunale Casoria, dell’Ospedale G. Moscati di Aversa e della III Municipalità di Napoli che le hanno rese possibili.