HackNight@Museum – The Big Hack maratona non-stop il 6 e 7 ottobre

HackNight@MuseumThe Big Hack torna a Napoli il 6 e 7 ottobre; un weekend non-stop di creatività, tecnologia e condivisione nella splendida cornice del Salone delle Feste del Museo e Real Bosco di Capodimonte.

Dopo il successo delle ultime edizioni, torna a Napoli l’HackNight@Museum, promosso dalla Regione Campania e organizzato da “Maker Faire Rome – The European Edition 4.0” e Sviluppo Campania con il supporto del Museo e Real Bosco di Capodimonte. Un ringraziamento particolare va a Apple Developer Academy – Università degli Studi di Napoli Federico II, all’azienda Tecno srl e all’associazione Amici di Capodimonte onlus.

 

Il weekend del 6-7 ottobre vedrà la città di Napoli con il Museo e Real Bosco di Capodimonte, protagonista con i migliori talenti al servizio dell’innovazione in una maratona di programmazione che si inserisce nella strategia regionale di promozione e diffusione delle competenze digitali, in particolare presso i giovani per avvicinarli allo studio delle materie scientifiche.

 

The Big Hack – HackNight@Museum è un evento gratuito rivolto a sviluppatori, maker, ingegneri, designer, startupper, studenti ed esperti di comunicazione per dare vita ad applicazioni e progetti concreti in ambiti strategici e diversificati quali il monitoraggio energetico, la salvaguardia dell’ambiente, la gamification, georeferenziazione e soluzioni digitali che semplifichino la user experience di milioni di persone.

 

Le Challenge di HackNight@Museum sono promosse da: Regione Campania in collaborazione con Almaviva, Museo e Real Bosco di Capodimonte, Cisco, Eni, RFI, P&G, TIM WCAP, Tecno, WWF Oasi.

 

Ciascun promotore metterà in palio un premio da assegnare al team vincitore della propria sfida, dai buoni Amazon alla possibilità di partecipare ad importanti eventi.

 

L’evento comincerà alle ore 9.30 del 6 ottobre con la registrazione dei partecipanti e la presentazione delle 9 Challenge lanciate dai promotori.

 

Alle 12.00 si darà il via alla maratona che terminerà alle ore 15.00 di domenica 7 ottobre.

 

Durante tutta la maratona i partecipanti saranno seguiti da un gruppo di mentor che avrà il compito di supportare i team dal punto di vista tecnico e di assisterli nello sviluppo dei progetti.

 

Ogni promotore sceglierà poi il team che ritiene abbia più soddisfatto i requisiti della propria Challenge.

 

HackNight@Museum è l’appuntamento di “Aspettando Maker Faire Rome”.

 

Per il Presidente della Camera di commercio di Roma Lorenzo TagliavantiNapoli rappresenta una tappa importante del percorso di avvicinamento alla sesta edizione del più grande evento europeo sull’innovazione che la nostra azienda speciale Innovacamera ha organizzato a Roma, dal 12 al 14 ottobre 2018 presso il centro fieristico della Capitale. Maker Faire Rome è il luogo ideale per fare networking con lo scambio di competenze, dove le aziende si affacciano per mettere in mostra i propri prodotti tecnologici, a cominciare dalle piccole e medie imprese. Ma si conferma anche come uno straordinario palcoscenico che ospita talk, seminari e incontri scientifici grazie ai quali si può vivere appieno l’esperienza delle grandi trasformazioni tecnologiche in atto. Più semplicemente – conclude Tagliavanti – è la Fiera dove l’innovazione si tocca con mano: un’esperienza irrinunciabile sia per i più grandi che per i più piccini.

 

 

 

Immagini della Conferenza stampa di Giovanna Garraffa.

 

Per il terzo anno abbiamo portato a Napoli questa bellissima iniziativa che coinvolge centinaia di ragazzi e ragazze pronti a lavorare assieme per progettare il futuro. Vogliamo fornire ai giovani campani tutte le opportunità e le condizioni per esprimersi al meglio e confrontarsi con le sfide della contemporaneità. In questi due giorni riproduciamo la metodologia di lavoro che stiamo mettendo in campo sull’Open Innovation: partire dalla domanda di innovazione dei grandi gruppi industriali e delle aziende più affermate per sfidare il nostro territorio a rispondere con le proprie competenze e con la propria creatività afferma Valeria Fascione, assessore alle Startup, Innovazione e Internazionalizzazione della Regione Campania. Come Regione Campania in particolare, chiediamo ai ragazzi di aiutarci a immaginare una soluzione tecnologica innovativa che permetta a potenziali investitori di conoscere le opportunità derivanti dalle nuove Zone Economiche Speciali (ZES), intervento strategico su cui siamo tra le prime regioni italiane a essere ai nastri di partenza.

 

Capodimonte premio Challange Smart Art i vincitori del premio 2017 (newfotosud Antonio Di Laurenzio)

 

Sono particolarmente lieto di ospitare a Capodimonte una manifestazione come Hackaton per il secondo anno perché stiamo puntando molto sulla digitalizzazione, una delle missioni del campus culturale a cui tutti faticosamente stiamo lavorando. L’anno scorso nel Cellaio del Real Bosco e quest’anno nel Salone da Ballo della Reggia afferma Sylvain Bellenger, Direttore del Museo e Real Bosco di Capodimonte. Sono convinto che il futuro dei beni culturali passi necessariamente attraverso la digitalizzazione dei suoi contenuti, per questo sono anche felice di annunciare che a breve sorgerà nel fabbricato Colletta il primo centro di digitalizzazione dei beni culturali in collaborazione con l’Università Federico II di Napoli. Abbiamo firmato, inoltre, anche un accordo con la Apple grazie al quale partiranno, per la prima volta in un museo, corsi di programmazione rivolti ai ragazzi del quartiere e non solo. E voglio ringraziare personalmente tutti i ragazzi che parteciperanno all’Hackathon perchè sono loro che ci fanno entrare nel XXI secolo.

 

Lavoriamo al fianco del direttore Bellenger nella direzione di una sempre maggiore digitalizzazione indispensabile per una moderna fruizione dei beni culturali. L’accordo con la Apple, ad esempio, ci consente di contaminare competenze umanistiche con quelle scientifiche afferma Giovanni Lombardi, presidente dell’Advisory Board del Museo e Real Bosco di Capodimonte e referente per i progetti digitali.

 

Capodimonte premio Challange Smart Art i vincitori del premio 2017 (newfotosud Antonio Di Laurenzio)

 

Hackathon 2017

Hackathon 2017

Hackathon 2017

Hackathon 2017

 

Per seguire i lavori sui social #hacknight18
Facebook: museodicapodimonte / makerfairerome 
Twitter: capodimonte_mus / makerfairerome
Instagram: museoboscocapodimonte /makerfairerome 

 

LE CHALLENGE

Regione Campania in collaborazione con Almaviva
APP 4 ZES CAMPANIA: sviluppare una app che permetta a potenziali investitori e/o imprenditori di conoscere le opportunità derivanti dalle nuove Zone Economiche Speciali (ZES).

Museo e Real Bosco di Capodimonte
CAPODIMONTE “SYNC-MAP”, LA CARTINA INTELLIGENTE: sviluppare una app che faccia da mappa interattiva, consentendo di identificare i diversi punti di interesse storico-artistico e accompagnare i visitatori nella scelta dei percorsi.

CISCO
RETHINKING INTERACTIVE CITIES: ideare soluzioni di interazione tra persone e cose per ripensare la città come ente in grado di comunicare con cittadini e turisti.

RFI
TRAIN MAP LOCALIZATION: sviluppare soluzioni innovative che utilizzino la georeferenziazione real-time dei dispositivi mobili dei viaggiatori come sistema di localizzazione dei treni presenti nella rete ferroviaria.

Tecno
ENERGY & CONTROL: ideare applicazioni che si interfaccino con la sensoristica industriale al fine di monitorare i consumi energetici ed evidenziare tempestivamente eventuali criticità.

Procter & Gamble
VIRTUAL ASSISTANTS FOR P&G UNIVERSE: elaborare soluzioni innovative per lo sviluppo di assistenti virtuali in ambiti legati alle esigenze della propria clientela (domestico, fashion, shopping).

ENI
GAMIFY YOUR DRIVING EXPERIENCE WITH ENISTATION+ creare un percorso di gamification integrato alla sua app capace di stimolare comportamenti di guida a basso impatto ambientale grazie alla riduzione dei consumi.

WWF
OASI WWF 2.0: sviluppare soluzioni per accrescere l’impatto della visita a un’Oasi del WWF, rendendo più efficace il messaggio di tutela della biodiversità e dell’adozione di comportamenti responsabili.

TIM
TIM @MUSEUM  sviluppare una app che permetta di fruire di una guida ai contenuti e al patrimonio di beni di un museo, che rappresenti un supporto logistico e di pianificazione ottimale del percorso di visita.

 

PREMI
Ogni Challenge avrà un premio da destinare al Team vincitore: dai buoni Amazon per acquistare tecnologia e completare la propria soluzione fino alla possibilità di partecipare ad importanti eventi internazionali.

 

NUMERI DELLA SCORSA EDIZIONE
Nella scorsa edizione, centottanta ragazzi e ragazze hanno soggiornato nel Cellaio del Real Bosco di Capodimonte, lavorando per 30 ore consecutive alla ricerca di soluzioni alle otto sfide della maratona di programmazione. Età media 24 anni anche se non sono mancati gli under 18 e gli over 40. Sul palco dell’Auditorium i finalisti hanno presentato le loro idee per applicazioni e progetti concreti dalla mobilità, al turismo, alla valorizzazione dei beni culturali e architettonici, fino alla sanità e al fashion tech.

 

HackNight@Museum – The Big Hack è un format registrato da Innova Camera, l’Azienda Speciale della Camera di Commercio di Roma che organizza la “Maker Faire Rome – The European Edition 4.0”.

Per ulteriori informazioni e per consultare il regolamento: http://hacknight.makerfairerome.eu/it/

 

Per maggiori info seguite gli aggiornamenti sui nostri canali social.

 

 

Per raggiungere il Museo e Real Bosco di Capodimonte:
Navetta Shuttle da Piazza Trieste e Trento (Teatro San Carlo)
Fermate a richiesta lungo il percorso
Tariffe da 2.00 euro per singola tratta per i napoletani e da 5 euro per i turisti.