Immersioni nell’Arte. Al via la nuova rubrica social tra arte e biologia marina

Il Museo e Real Bosco di Capodimonte e la SZN – Stazione Zoologica Anton Dohrn – Istituto Nazionale di Biologia, Ecologia e Biotecnologie Marine lanciano Immersioni nell’Arte, un ciclo di approfondimenti sui rispettivi canali social ufficiali nel segno della scienza tra dipinti, sculture, disegni e altre opere d’arte per parlare di biodiversità e cultura, specie e miti, curiosità legate al mare e alla bellezza.

Si inizia lunedì 22 marzo 2021 in occasione del World Water Day – Giornata Mondiale dell’Acqua con un post dedicato a La sorgente di Vincenzo Gemito.

12 appuntamenti in un anno per 12 post con contenuti curati in sinergia tra gli esperti d’arte del Museo e i biologi marini della SZN, pubblicati in contemporanea sui rispettivi canali social ufficiali Facebook e Instagram.

Insieme per raccontare la fauna e la flora marina del Mediterraneo, le caratteristiche del golfo di Napoli, i miti e le sirene, le curiosità scientifiche che emergono da una selezione di opere tra le tante custodite a Capodimonte, dalla pittura alla scultura, dalle arti applicate al disegno.

 

La rubrica prende il via lunedì 22 marzo 2021, in occasione del World Water Day – Giornata Mondiale dell’Acqua con l’opera La sorgente (1908), matita su carta di Vincenzo Gemito che fornisce l’occasione per parlare dell’uso sostenibile di una risorsa fondamentale per la sopravvivenza di tutte le specie viventi del pianeta, fortemente impattata dai cambiamenti climatici e dalle attività antropiche.

 

Vincenzo Gemito (Napoli 1852-1929), La Sorgente, Matita su carta, Gabinetto Disegni e Stampe, Napoli, Museo e Real Bosco di Capodimonte

 

All’artista il Museo e Real Bosco di Capodimonte, in collaborazione con il Petit Palais di Parigi, ha dedicato di recente due mostre a Parigi (Gemito. Le sculpteur de l’âme napolitaine, 15 ottobre 2019-26 gennaio 2020) e a Napoli (Gemito, dalla scultura al disegno, 15 settembre–15 novembre 2020).

 

Protagonisti dei successivi appuntamenti Luca Giordano, Giacinto Gigante e tanti altri artisti presenti nelle prestigiose collezioni di Capodimonte.

 

L’idea è promossa dal Museo e Real Bosco di Capodimonte, diretto da Sylvain Bellenger, e dal CAPE – Dipartimento di Conservazione Animali Marini & Public Engagement della SZN, diretto da Claudia Gili.

 

La vera storia dell’arte abbraccia tutte le articolazioni del sapere, da quello umanistico a quello scientifico, ecco perché sono particolarmente orgoglioso di questa collaborazione con la Stazione Zoologica Anton Dohrn.

Sono sicuro che il nostro approccio interdisciplinare porterà uno sguardo nuovo sulle nostre opere d’arte e una maggiore conoscenze delle collezioni – afferma Sylvain Bellenger, direttore del Museo e Real Bosco di Capodimonte.

 

Siamo entusiasti – commenta Claudia Gili, direttrice del CAPE SZN – di avviare un dialogo tra le scienze marine e l’arte attraverso una iniziativa di divulgazione che connette le competenze di due enti di assoluto valore: Capodimonte come indiscusso centro di cultura, promotore di una visione nazionale e internazionale dell’arte, e il nostro istituto che è tra i più prolifici al mondo nel settore della ricerca marina.

Condividiamo un approccio multidisciplinare e inclusivo alle conoscenze, trasversale alle scienze, ecco perché la collaborazione partita con Immersioni nell’Arte sarà solo il primo passo di un percorso che vedrà Capodimonte e la SZN camminare insieme attraverso una serie di progetti comuni.

 

Hashtag  #immersioninellarte – Segui “Immersioni nell’Arte” sui canali:

FB @sznantondohrn

Instagram szn_dohrn – #SZN #SznNapoli #StazioneZoologicaDohrn #followtheseahorse

 

FB @museodicapodimonte

Instagram MuseoBoscoCapodimonte

 

Contatti per i media

ufficiostampa@szn.it

mu-cap.ufficiostampa@beniculturali.it

 

L’immagine di copertina è di Bruno Iacono

 

Leggi tutti gli articoli sul blog

 

Segui gli aggiornamenti sui nostri canali social