La nevicata del 2018 al Museo e Real Bosco di Capodimonte

Ce la ricorderemo tutti questa nevicata straordinaria, la nevicata di fine febbraio 2018.
Gli alberi del Real Bosco che indossano un vestito tutto nuovo, i fiori di camelie di un rosso vermiglio che fanno capolino tra il bianco imperante, e le distese di verde delle praterie totalmente ricoperte di un manto luminoso.

 

Il bosco incantato. La magia delle neve che tutto ricopre. Il silenzio mattutino. Il risveglio.

La reggia dal colore rosso pompeiano e dal grigio del piperno spicca su questa coltre soffice e splendente. Le panchine ricoperte di centimetri di neve, i lampioni, i viali. Il paesaggio muta totalmente. Poi pian piano tutto prende vita. La gioia e l’entusiasmo non solo dei bambini che attraversano i giardini prospicienti la reggia ma anche degli adulti: tutti a fare pupazzi di neve, a giocare sfidandosi l’un l’altro lanciandosi palle di neve, le risate, la gioia.

C’è il cane di razza siberian husky che incredulo e al contempo pazzo di gioia corre tra le aiuole bianche, come se avesse ritrovato la sua dimensione naturale. Chi disteso per terra gioca a fare l’angelo nella neve, chi addirittura si è portato con sé un paio di sci tentando una sorta di traversata. Insomma la fantasia non manca così come la voglia di divertirsi.

 

 

 

La neve incanta e ha una sorta di potere magico: perché poi di tutti i problemi e i disagi legati a questa imprevedibile nevicata, problemi con i mezzi di trasporto, strade bloccate e scuole chiuse, resteranno soprattutto le innumerevoli immagini inviateci dai lavoratori del museo che nonostante il mal tempo hanno raggiunto tra mille peripezie il posto di lavoro, dai rappresentanti di varie associazioni che collaborano con il museo e le foto dei tanti amici e seguaci del Museo e Real Bosco di Capodimonte.

 

 

 

E noi vogliamo condividere la gioia, la festa, la bellezza della natura, l’incanto, il bianco e gli sprazzi di colore, le palme di neve e i pupazzi, la luce e la voglia di vivere, di creare, di reagire a tutto nonostante tutto.

 

 

L’immagine di copertina è di Aniello Ansalone.

Ringraziamo per le immagini della photo gallery Alessio Improta, Aniello Ansalone, Marco Liberato, Rita Raimondo, Marco Esposito e Andrea Mazzocchi.

 

Continuate a seguirci su tutti i nostri canali social