La ricotta e Mamma Roma di Pasolini per la rassegna Capodimonte dopo Vermeer

Giovedì 14 dicembre alle ore 19.00 sesta tappa del viaggio de La Settima Arte a Capodimonte con La ricotta e Mamma Roma per una serata speciale dedicata a Pier Paolo Pasolini. La rassegna cinematografica curata da Maria Tamajo Contarini (Museo e Real Bosco di Capodimonte) e Marialuisa Firpo (Cinema Hart), nell’ambito del calendario di eventi Capodimonte dopo Vermeer, finanziata con fondi POC della Regione Campania è ormai giunta al penultimo appuntamento dell’anno.

Due diverse proiezioni gratuite, Mamma Roma e La Ricotta, a sottolineare come l’opera d’arte entra fortemente in gioco nello sguardo di questo autore.

 

Ne La Ricotta, episodio ambientato nella campagna romana in cui una troupe è impegnata nelle riprese di un film sulla Passione di Cristo, un uomo povero e affamato si inserisce tra le comparse pur di recuperare un pasto.

Nel film Pasolini cita la pittura manierista di Pontormo e Rosso Fiorentino, proposta in chiave ironica e dissacrante, seppur profondamente religiosa.

 

 

In Mamma Roma, ambientato nella periferia degradata in cui si muove un’umanità disagiata, Pasolini riprende il protagonista inquadrandolo dai piedi in primo piano, come nel Cristo morto di Mantegna. Riferimento pittorico provocatorio in cui il corpo di Cristo irrompe in una cruda realtà di sofferenza quotidiana.

 

Citazione figurativa che, assieme a quella riferita a Leonardo per la scena del pranzo di nozze nello stesso film, è utilizzata per rafforzare la dimensione lirica, quasi un virtuosismo formale che Pasolini dedica allo storico dell’arte Roberto Longhi, di cui era stato allievo all’Università di Bologna.

 

In questo film bellissima l’interpretazione di Anna Magnani.

 

 

 

Gli spettatori ammireranno le opere di Fabro e di Sol Levitt, attraversando fisicamente uno spazio connotato da opere d’Arte, prima di raggiungere l’auditorium, e saranno accolti da un drink di benvenuto per rendere ancor più piacevole la visione del film.

 

La rassegna è gratuita fino ad esaurimento posti e si rivolge sia ai visitatori del Museo che ai cittadini, in particolare agli abitanti del quartiere.

 

I film sono in lingua originale con sottotitoli in italiano.

 

Giovedì 14 dicembre – ore 19.00
La ricotta (episodio del film RO.GO.PA.G.) – 1963 – 40 minuti
Mamma Roma – 1962 – 102 minuti
di Pier Paolo Pasolini

 

Introduce il film
Lorenzo Marmo
Docente di Storia del cinema italiano, Università di Napoli “L’Orientale”.

 

Prossimo film in programma:

Giovedì 28 dicembre, alle ore 19.00 Loving Vincent introduce Maria Tamajo Contarini
di Dorota Kobiela & Hugh Welchman
2016, Gran Bretagna / Polonia | 95 minuti

Introduce Maria Tamajo Contarini

 

 

Per raggiungere il Museo e Real Bosco di Capodimonte:
Navetta Shuttle da Piazza Trieste e Trento (Teatro San Carlo)
Fermate a richiesta lungo il percorso
Tariffe da 2.00 euro per singola tratta per i napoletani e da 5 euro per i turisti.

Il pubblico della rassegna potrà parcheggiare l’auto nel parcheggio di Porta Piccola.

Ecco qui come raggiuncerci.