Musica per Picasso. Napoli suona la Spagna

Domenica 28 maggio alle ore 17.30 La Musica racconta Picasso, concerto del programma musicale che il Conservatorio di Musica San Pietro a Majella di Napoli presenta al Museo di Capodimonte in occasione della mostra Picasso e Napoli: Parade (fino al 10 luglio 2017).

Una rassegna di concerti dedicati al pittore spagnolo Pablo Picasso, ideata congiuntamente dai direttori delle due prestigiose istituzioni, Sylvain Bellenger e Elsa Evangelista.


 

La programmazione musicale, a cura del Conservatorio di Musica San Pietro a Majella, concepita per la mostra di Picasso a Capodimonte, si ispira ai sentimenti e agli entusiasmi che il pittore spagnolo provò durante il suo soggiorno napoletano, dove rimase affascinato dalla freschezza della quotidianità e della vivacità della vita popolare napoletana, dalla sua bellezza, dalla sua arte e dalla particolarità del suo paesaggio.

 

Igor Stravinsky e Pablo Picasso si conobbero a Roma esattamente un secolo fa, nel 1917, in occasione della rappresentazione del balletto Le donne di buonumore, portato in Italia dalla compagnia di Sergej Djaghilev, fondatore dei Ballets russes in tournée.

 

Nello stesso anno Stravinsky e Picasso visitarono Napoli: fu una folgorazione e un ritrovarsi in una città che esprimeva l’arte in ogni sua possibile manifestazione.

 

I due artisti furono attratti dalla commedia dell’arte in lingua e dalla cultura popolare napoletana, considerata dal musicista primitiva, dinamica e popolare, ma vera.

 

Sulla scia di questa emozione, Stravinsky fu felice di accettare, due anni dopo, la proposta di Djaghilev di ricomporre, basandosi sul repertorio napoletano settecentesco, un balletto le cui scene e i costumi vennero affidati, per volere del compositore stesso, a Pablo Picasso, intorno alla figura partenopea per eccellenza: Pulcinella.

 

Ne nacque un capolavoro ispirato alle composizioni di Giovanni Battista Pergolesi, uno dei musicisti più amati e più interessanti della scuola musicale napoletana.

 

I concerti curati dal Conservatorio di San Pietro a Majella in occasione della mostra Picasso e Napoli:Parade metteranno a fuoco il legame tra il grande pittore e la musica coeva, le affinità stilistiche e di carattere, i contatti e le collaborazioni effettivamente determinatesi tra Picasso e il Gruppo dei Sei (Darius Milhaud, Arthur Honegger, Francis Poulenc, Germaine Tailleferre, Georges Auric e Louis Durey), e con l’amico Stravinskij e i compositori Manuel de Falla ed Erik Satie, che hanno più profondamente condiviso con lui il clima culturale d’incomparabile effervescenza della Parigi durante la Prima Guerra mondiale.

 

Il concerto è incluso nel biglietto  Mostra Picasso + Museo di 12 euro

 

Napoli suona la Spagna
Programma:

 

Erik Satie
Gymnopedie n°1
Gnossienne n°1

 

TRITTICO
Georges Auric
Hommage a Mudarra
Francis Poulenc
Sarabanda
Darius Milhaud
Segoviana

 

Maurice Ravel
Pavana

 

Manuel De Falla
Hommage a Debussy

 

Miguel Llobet
Sette canzoni popolari catalane
Canco del lladr – Plany – El noy de la mare – El testament d’Amelia
La nit de nadal – El mestre – La pastoreta

 

Elsa Evangelista
La guitarra

 

Federico Garcia Lorca
Tre canzoni spagnole antiche
Los quatro muleros – Nana de Sevilla – Las tres hojas

 

Appuntamenti successivi:

6 Giugno:
Contrasti del ‘900
Maurice Ravel, Introduzione e allegro per arpa, flauto, clarinetto e quartetto d’archi
Igor Stravinskij, L’histoire du soldat

Orchestra San Pietro a Majella
Francesco Vizioli, direttore

 

Per raggiungere il Museo di Capodimonte:
Navetta Shuttle da Piazza Trieste e Trento (Teatro San Carlo)
Fermate a richiesta lungo il percorso
Tariffe da 2 euro per singola tratta per i napoletani e da 5 euro per i turisti

Per maggiori info clicca qui