Natale a Capodimonte. Appuntamenti con il Cinema, il bosco riaperto, le mostre e le visite guidate

Il Museo e Real Bosco di Capodimonte vi augura Buone Feste con gli appuntamenti in programma tra Natale e Capodanno.

La riapertura parziale del Real Bosco (con apertura straordinaria del 25 dicembre 2018 e del 1 gennaio 2019), l’apertura straordinaria del museo il 26 dicembre pomeriggio, la quarta proiezione gratuita per la rassegna Napoli nel Cinema, le visite guidate alla mostra Depositi di Capodimonte. Storie ancora da scrivere e alla Collezione De Ciccio recentemente riaperta.

Ancora un’occasione per ammirare la nuova illuminazione dell’Appartamento Reale e la Flagellazione di Caravaggio impreziosita da una cornice coeva.

 

 

Il regalo di Natale della Direzione è l’apertura straordinaria delle aree del Real Bosco indicate nella mappa il 25 dicembre 2018 e il 1 gennaio 2019 nei consueti orari 7.00-17.00.

La riapertura parziale del Real Bosco di Capodimonte dal 23 dicembre 2018 dopo la chiusura dovuta ai danni provocati dalla tempesta del 29 ottobre scorso, interessa l’area delle praterie adiacenti il Cellaio e l’Istituto ad indirizzo raro G. Caselli e, di conseguenza, saranno riaperte le porte di accesso Porta Caccetta, Porta di Mezzo e Porta Miano: 24 ettari che si aggiungono ai 14 ettari già riaperti il 23 novembre scorso nell’area cosidetta del “Parco”, ovvero lo spianato adiacente la Reggia e il Giardino dei Principi.

Per saperne di più clicca qui.

Mercoledì 26 dicembre 2018 il museo sarà aperto al pubblico dalle ore 13.45 alle 19.30 (apertura straordinaria).

Il 24 dicembre e il 31 dicembre il museo osserva il seguente orario di apertura al pubblico: 8.30-14.00.

Guarda tutti gli orari


 

Giovedì 27 dicembre 2018 ore 20.00 (Auditorium)

Fermo con le mani
di Gero Zambuto
Italia 1937 / durata 77 minuti / commedia
con Totò, Franco Coop, Oreste Bilancia, Cesare Polacco, Erzsi Paal, Tina Pica, Miranda Bonansea, Erminio D’Oliva, Nicola Maldacea, Giuseppe Pierozzi, Guglielmo Sinaz, Alfredo Martinelli, Lena Bellocchio, Ivonne Sandner, Gero Zambuto

Film d’esordio di Totò, è uno dei primi tentativi del cinema italiano di film interamente comici, basati sull’estro umoristico di un attore-maschera.

Scene comiche e anche irriverenti per l’epoca, gag, frasi o parole che diventeranno poi famosissime, come “quisquilie” o “pinzillacchere” compongono la commedia che lancia Totò finalmente approdato sul grande schermo.

Il vagabondo Totò vive di espedienti e dorme in una casa diroccata che è costretto ad abbandonare perché in demolizione.

Scoperto da un cameriere mentre ruba un pollo durante la fuga incontra prima il suo vecchio amico di sventura Vincenzino e poi una bambina che decide di adottare strappandola al suo sfruttatore.

Tra tante vicissitudini, coup de théâtre e situazioni paradossali, la vita di Totò si snoda lungo tutto il film fino ad un classico lieto fine!

Per la rassegna Napoli nel Cinema proiezioni gratuite a partire dalle ore 20.00 con la città di Napoli sempre protagonista di pellicole che hanno fatto la storia.

La rassegna è realizzata grazie al contributo della Regione Campania, è curata da Maria Tamajo Contarini e organizzata da Marialuisa Firpo per conto della società Stella Film srl.

Per saperne di più clicca qui.

 


Sabato 29 e domenica 30 dicembre 2018, ore 11.00

Lunedì 31 Dicembre, ore 12.00

Depositi di Capodimonte. Storie ancora da scrivere

visita gratuita a tema

Sabato 29, domenica 30 dicembre e lunedì 31 dicembre 2018 Imma Molino e Gianluca Puccio, storici dell’arte dei Servizi Educativi del Museo, a pochi giorni dall’inaugurazione, condurranno i visitatori alla scoperta della mostra Depositi di Capodimonte. Storie ancora da scrivere (21 dicembre 2018 – 15 maggio 2019).
Allestita nelle sale del secondo piano del Museo, la mostra presenta al pubblico ben 1220 opere tra dipinti, sculture, arazzi, porcellane, armi e oggetti di arti decorative provenienti unicamente dai cinque depositi di Capodimonte (Palazzotto, Deposito 131, Deposito 85, Farnesiano e Gabinetto dei Disegni e delle Stampe) e rappresentanti circa il 20% del totale delle opere in essi contenute, opere che raccontano il ruolo e la storia stessa del Museo tra scelte espositive imposte dai dettami del gusto, dalla natura delle sue collezioni o dallo stato conservativo delle opere.

VISITA GRATUITA, PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA
DURATA: h 1
INFO E PRENOTAZIONI: Ufficio Accoglienza Museo di Capodimonte tel. 081 7499130 (10.00-13.00 | 15.00-18.00); mail: mu-cap.accoglienza.capodimonte@beniculturali.it (attendere risposta per conferma disponibilità).

Per saperne di più clicca qui.


Sabato 29 e domenica 30 dicembre 2018, ore 17.00

Lunedì 31 dicembre 2018, ore 11.00

La collezione Mario De Ciccio

visita gratuita a tema

In occasione della riapertura al pubblico i Servizi Educativi del Museo dedicano uno speciale appuntamento alla riscoperta della Collezione De Ciccio.
Le visite, guidate dagli storici dell’arte Imma Molino e Gianluca Puccio, condurranno i visitatori nelle sale del primo piano che ospitano la collezione donata da Mario De Ciccio allo Stato italiano nel 1958, costituita da oggetti d’arte di differenti epoche e tipologie: 1.300 pezzi tra galanterie, vetri, bronzetti, avori e smalti medioevali, paramenti sacri, tessuti e ricami, argenti di uso liturgico, ceroplastiche, pastori siciliani, pezzi archeologici e uno sceltissimo gruppo di maioliche e di porcellane, raccolti dal collezionista nell’arco di oltre 50 anni prima a Palermo, sua città natale, poi a Napoli, sua patria d’adozione dal 1906, ed anche sui più quotati mercati d’arte internazionale.
L’allestimento, curato nel 1958 dallo stesso De Ciccio, è stato adeguato a più moderni criteri di conservazione ed esposizione e riapre al pubblico dopo sei anni di chiusura seguiti alla sistemazione del 2010 che rivisitava quella originale voluta dal donatore e dall’allora soprintendente Bruno Molajoli.

VISITA GRATUITA, PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA
DURATA: h 1
INFO E PRENOTAZIONI: Ufficio Accoglienza Museo di Capodimonte tel. 081 7499130 (10.00-13.00 | 15.00-18.00); mail mu-cap.accoglienza.capodimonte@beniculturali.it (attendere risposta per conferma disponibilità).

Per saperne di più clicca qui.


BUONE FESTE!