Napoli Napoli

di lava, porcellana e musica

21 settembre 2019 – 21 giugno 2020

Sale dell’Appartamento Reale (I piano)

 

A cura di Sylvain Bellenger (21 settembre 2019 – 21 giugno 2020), realizzata dal Museo e Real Bosco di Capodimonte con il Teatro di San Carlo di Napoli, in collaborazione con l’associazione Amici di Capodimonte onlus, con la produzione e organizzazione della casa editrice Electa.

 

L’Appartamento Reale, grazie a una scenografia ideata dall’artista Hubert Le Gall, è il palcoscenico di eccezione sul quale vanno in scena il Teatro di San Carlo di Napoli e le porcellane di Capodimonte.

L’allestimento racconta una vera e propria favola che permette al visitatore di immergersi in un mondo incantato e senza tempo.

Ogni sala ha un tema: l’egittomania, la chinoiserie, la musica sacra e la musica profana, il potere e la successione delle dinastie, il Grand Tour, il Vesuvio, Pulcinella, l’ironia delle parrucche del ‘700 e molti altri.

Tutti questi temi sono raccontati attraverso un’esposizione di 300 porcellane delle Reali Fabbriche di Capodimonte e di Napoli.

Più di 150 costumi del Teatro di San Carlo con firme prestigiose (da Ungaro e Odette Nicoletti) sapientemente selezionati dalla direttrice della sartoria Giusi Giustino.

Strumenti musicali del Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli.

Dipinti, oggetti d’arte e di arredo e animali tassidermizzati conservati al Museo Zoologico di Napoli (oggi confluito nel Centro Musei delle Scienze Naturali e Fisiche dell’Università Federico II di Napoli).

La musica, selezionata da Elsa Evangelista e commento di Alessandro De Simone, vero filo conduttore della mostra, sarà una vera e propria guida grazie all’uso di cuffie dinamiche che daranno la possibilità al visitatore di ascoltare i brani selezionati per ogni sala, accompagnandolo in un viaggio multisensoriale all’interno del Palazzo Reale che si trasformerà in un vero e proprio spettacolo teatrale.

Quattrocento opere – sculture, disegni, maquette – di una fra le menti creative più brillanti dei nostri giorni: arriva a Napoli, nel Museo e Real Bosco di Capodimonte, la mostra di Santiago Calatrava, architetto, ingegnere, pittore, scultore, disegnatore, artista a tutto tondo.

Spirito inquieto alla continua ricerca di un equilibrio tra volume e luce, i due elementi essenziali del suo concetto di architettura (un gioco armonioso di equilibrio dei volumi sotto la luce nella definizione di Auguste Rodin nel suo libro Les Cathédrales de France, 1914).

Opening giovedì 5 dicembre 2019, apertura al pubblico dalle ore 19.30 alle 22.30 (la biglietteria chiude alle 21.30) con ingresso a 1 euro.

Corse serali straordinarie della navetta Shuttle Capodimonte (ultima corsa da Piazza Trieste e Trento alle ore 20.15 e da Capodimonte alle ore 22.40) secondo le consuete tariffe.

Scopri tutto sulla mostra Napoli Napoli. Di lava porcellana e musica