Presentazione del volume Esperienze dell’architettura: Corvino+Multari

Venerdì 10 novembre alle ore 16.30 al Museo e Real Bosco di Capodimonte (sala Burri, secondo piano) si presenta il volume Esperienze dell’architettura: Corvino+Multari (LISt Lab editore, 2016) degli architetti Vincenzo Corvino e Giovanni Multari. Il dibattito su come l’architettura sia capace di trasformare il semplice atto di costruire conferendo ad esso intelligenza, coerenza e bellezza, sarà introdotto dal direttore del Museo e Real Bosco di Capodimonte Sylvain Bellenger e dal direttore del Museo MADRE Andrea Viliani. 

Con gli autori ne discuteranno Renata Picone, Ferruccio Izzo, Fabio Mangone, Massimo Pica Ciamarra, modera Pino Scaglione.


 
Nelle esperienze di lavoro del duo professionale Corvino+Multari, narrate per immagini nel volume, c’è un concetto di Architettura che guarda ogni progetto come un’investigazione in sé stessa senza una risposta caratterizzata, senza un’immagine a priori, cercando per ogni opportunità una risposta corretta.

 

Una risposta in cui la coerenza della soluzione faccia capire il problema, la pertinenza della trasformazione di un luogo e la giusta ottimizzazione dei mezzi utilizzati.

 

Vincenzo Corvino e Giovanni Multari svolgono attività didattica e di ricerca presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II, Dipartimento di Architettura, Master di II livello in Progettazione di Eccellenza per la città storica.

 

Nel 1995 fondano lo studio Corvino+Multari con sede a Napoli e uffici a Milano, e partecipano a diversi concorsi internazionali a seguito dei quali realizzano edifici per abitazioni, uffici pubblici e privati e riqualificazione di spazi pubblici aperti.

 

Progetti e realizzazioni sono stati esposti in mostre personali e collettive a Milano, Roma, Napoli, Bolzano, Lucca, Narni, Parma, Graz, Cracovia, Praga, Varsavia, L’Avana, Parigi, Berlino, Londra, Barcellona, Zurigo e New York e pubblicati su riviste nazionali ed internazionali di architettura.

 

Progetti che testimoniano un dialogo contemporaneo tra arte e architettura. Esperienze condivise con Mimmo Paladino, Nino Longobardi, Sergio Fermariello, Anna Maria Pugliese, Lello Esposito, Pierre Yves Le Duc.

 

Venerdì 10 novembre alle ore 16.30 al Museo e Real Bosco di Capodimonte (sala Burri, secondo piano) per la presentazione del volume Esperienze dell’architettura: Corvino+Multari saranno presenti tra i relatori Renata Picone, professore Ordinario di Restauro architettonico e direttore della scuola di specializzazione in restauro e conservazione dei Beni Architettonici presso il Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, Ferruccio Izzo, professore associato di composizione architettonica e coordinatore del Master in progettazione di eccellenza per la città storica, presso la Facoltà di Architettura dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, Fabio Mangone, professore Ordinario di Storia dell’architettura, Direttore del BAP-Centro interdipartimentale di ricerca per i Beni architettonici e ambientali e per la Progettazione urbana dell’Università di Napoli Federico II, Massimo Pica Ciamarra, presidente del Comitato Scientifico di “Bioarchitettura®” e coordinatore del Comitato Scientifico INARCH.

 

Modera Pino Scaglione, professore Associato di Urbanistica presso l’Università degli Studi di Trento, già direttore e fondatore della rivista d’A (di Architettura).

 

Per raggiungere il Museo di Capodimonte:
Navetta Shuttle da Piazza Trieste e Trento (Teatro San Carlo)
Fermate a richiesta lungo il percorso
Tariffe da 2.00 euro per singola tratta per i napoletani e da 5 euro per i turisti