Da lunedì 26 aprile 2021, con il passaggio della Campania in zona gialla, la Direzione è felice di annunciare l’apertura del Real Bosco dal lunedì alla domenica, dalle ore 7.00 alle 19.30, sempre in osservanza delle regole anti-Covid (uso della mascherina, divieto di assembramento e distanziamento sanitario).

 

Aperti 20 ettari in più di giardino paesaggistico-pastorale per un totale di 88 ettari a disposizione dei fruitori, un’estesa area verde da godere in piena tranquillità evitando di affollare le aree nei pressi della Reggia destinate esclusivamente alla passeggiata.

 

 

Il rispetto delle aree diversificate è fondamentale per garantire una completa sicurezza della fruizione del bosco.
Si invitano tutti a rispettare scrupolosamente la raccolta differenziata e a lasciare gli spazi puliti.

La Direzione raccomanda a tutti la massima osservanza delle regole anti-Covid soprattutto durante i weekend in cui si registra un’altissima affluenza e si affida al senso di responsabilità di ciascuno per evitare il diffondersi della pandemia che costringerebbe alla chiusura il sabato e la domenica.

Ricordiamo che il Real Bosco è un Giardino Storico e invitiamo tutti al rispetto e alla tutela del suo delicato equilibrio ecosistemico.

Un giardino è un’opera d’arte. Come scrive Edouard Andrè, famoso paesaggista francese, professore della scuola di Versailles e autore di numerosi giardini in Europa, un’opera d’arte di difficile assemblaggio o meglio di difficile mescolamento tra arte e scienza. Infatti a differenza di una statua, un dipinto, una composizione musicale o poetica, un giardino non può mai dirsi ultimato. Le piante sono per il giardino come le cellule di un organismo vivente, che continua a crescere a trasformarsi, tanto che un luogo muta continuamente d’aspetto, anche da un giorno all’altro. Ma essendo il giardino concepito secondo un progetto, se lasciato a se stesso, la materia vegetale comincia a procedere per proprio conto e se non si esercita da parte di chi gli è preposto un controllo continuo, sfocia nella confusione, nel degrado.

 

Il Real Bosco di Capodimonte è passato sotto la direzione del Museo di Capodimonte con la Riforma Franceschini che ha unificato due gestioni in precedenza afferenti a diverse Soprintendenze, una vera e propria rivoluzione amministrativo-gestionale che ha trasformato l’identità culturale e la missione stessa del museo.

 

La Direzione del Real Museo e Bosco di Capodimonte ha intrapreso con la sua squadra un complesso compito nel voler recuperare il parco di Capodimonte nella sua interezza o meglio nei suoi significati più profondi. Il Bosco è un bene culturale, protetto dall’Unesco, per il suo immenso patrimonio storico, architettonico e botanico. In tale contesto è stato iniziato un profondo studio sulla storia del parco, consultati centinaia di documenti di archivio (sono stati trovati perfino gli originari elenchi delle specie piantate a Capodimonte), analizzati l’iconografia storica, fotografie, vecchi articoli di giornali o guide turistiche di inizio secolo scorso. Sylvain Bellenger Continua a leggere

Avere cura di un giardino è essenziale per preservarne la naturale bellezza. Ecco perché abbiamo elaborato un regolamento e creato per voi degli spazi per ogni attività come i campi di calcetto, i campi di rugby e baseball, le aree destinate ai cani, l’area picnic.

Nella mappa che potrete scaricare qui sono indicate le aree e le informazioni utili come i parcheggi esterni (a pagamento), i servizi, le fontanine di acqua potabile, i beverini per i cani, gli ingressi principali e gli edifici del bosco.

Informazioni pratiche

 

Ingresso libero

 

Orari di apertura

nei mesi di ottobre, febbraio e marzo:

apertura ore 7.00 e chiusura ore 18.00

 

nei mesi di novembre, dicembre e gennaio:
apertura ore 7.00 e chiusura ore 17.00

 

nei mesi di aprile, maggio, giugno, luglio, agosto e settembre:
apertura ore 7.00 e chiusura ore 19.30

 

Giorni di chiusura:

Dal 26 aprile (Campania in zona gialla) aperto tutti i giorni

 

Indirizzo

Via Miano 2 – 80131 Napoli

Regolamento

Sostieni il Real Bosco di Capodimonte

 

Adotta una panchina, un albero, un portabici, una fontanella, o un beverino per cani e ricevi in cambio vantaggi fiscali e una targhetta personalizzata.

 

 


Sostieni il Museo e Real Bosco di Capodimonte con Art Bonus e diventa un mecenate in cambio di vantaggi fiscali.

 

Il Restauro della storica Fontana del Belvedere è uno dei progetti realizzati ma molti altri aspettano il vostro contributo.

Aiutateci a raggiungere i nostri obiettivi!

 

Bosco, Fiore di Magnolia - Foto Alessio Cuccaro

 

Il Real Bosco è un Giardino Storico

Vai alla pagina

 


Archivio articoli sul Real Bosco di Capodimonte

Mele Progetto 5/Un ponte verso l’architettura. Laboratorio per bambini

Si riparte con i Laboratori MeLe Progetto 5/Un ponte verso l’architettura! Laboratori di architettura per bambini al Museo e Real Bosco di Capodimonte promossi da Amici di Capodimonte Ets con il contributo della Fondazione Emiddio Melea cura di Archipicchia! Architettura per bambini.

Prossimo appuntamento La metà che completa domenica 23 maggio ore 10.45/12.30, dedicato ai bambini dai 5 agli 8 anni, nell’area Picnic del Real Bosco di Capodimonte.

Il Piccolo principe alla Reggia!

Al Real Bosco di Capodimonte la compagnia Arcoscenico rappresenterà la riduzione teatrale a cura di Rodolfo Fornario de’ Il Piccolo Principe di Antoine de Saint-Exupéry con 4 appuntamenti, da venerdì 14 maggio a venerdì 4 giugno 2021 al Teatrino del Belvedere.

Iniziativa promossa e sostenuta dalla associazione no profit MusiCapodimonte e dalla compagnia Arcoscenico con il supporto di Euphorbia srl.

Prenotazione obbligatoria su info.musicapodimonte@libero.it