L’Italia chiamò – Capodimonte oggi racconta… Giuditta decapita Oloferne di Artemisia Gentileschi

Per la rubrica L’Italia chiamò – Capodimonte oggi racconta… Maria Cristina Terzaghi, docente di Storia dell’arte moderna presso l’Università degli Studi Roma Tre e membro del Comitato Scientifico del Museo e Real Bosco di Capodimonte, ci parla di Giuditta decapita Oloferne di Artemisia Gentileschi, opera iconica della pittura barocca di una delle rare e più straordinarie pittrici del Seicento europeo, protagonista di una drammatica vicenda.

L’Italia chiamò – Capodimonte oggi racconta… il Tiziano napoletano

Per la rubrica L’Italia chiamò – Capodimonte oggi racconta… Andrea Zezza, docente di Storia dell’arte moderna alla Seconda Università degli studi di Napoli e membro del Comitato Scientifico del Museo e Real Bosco di Capodimonte, ci parla dell’Annunciazione di Tiziano esposta nella collezione delle Arti a Napoli del museo, proveniente dalla Cappella Pinelli della chiesa napoletana di San Domenico Maggiore.

La storia di un’opera dalla vibrante ricerca luministica raccontata nel contesto storico che l’ha voluta.

L’Italia chiamò – Capodimonte oggi racconta… la Fuga in Egitto di Battistello Caracciolo

Per la rubrica L’Italia chiamò – Capodimonte oggi racconta… il curatore americano Christopher Bakke che supporta il dipartimento scientifico del Museo e Real Bosco di Capodimonte grazie al sostegno dell’associazione American Friends of Capodimonte in costante collaborazione con l’associazione italiana Amici di Capodimonte onlus, ci parla della Fuga in Egitto di Battistello Caracciolo, opera di grande raffinatezza pittorica destinata alla devozione privata, di uno dei primi seguaci napoletani di Caravaggio.

Il weekend 1-2 febbraio 2020 a Capodimonte con la domenica al museo

Un weekend ricco di eventi al Museo e Real Bosco di Capodimonte, con la domenica al museo il 2 febbraio 2020, il Laboratorio di Paesaggio con gli Amici del Real Bosco di Capodimonte (sabato 1 febbraio) e il concerto omaggio a Libero Bovio I’ So’ Napulitano E Si Nun Canto, More! a cura dell’Associazione MusiCapodimonte.

 

Caravaggio a Napoli. Ricerche in corso

Caravaggio a Napoli. Ricerche in corso: due giornate di studio dedicate alla presenza di Caravaggio e di alcuni suoi seguaci a Napoli si svolgeranno lunedì 13 e martedì 14 gennaio 2020 al Museo e Real Bosco di Capodimonte (sala degli Arazzi, secondo piano).

Il weekend 5 – 6 ottobre 2019 a Capodimonte con la domenica ad ingresso gratuito, mostre, musica e laboratorio di riciclo creativo per bambini

Il Museo e Real Bosco di Capodimonte vi aspetta nel primo weekend di ottobre con la domenica ad ingresso gratuito: un’occasione preziosa per visitare al primo piano, (8.3019.30) la collezione Farnese e la Galleria delle cose rare, l’Armeria, la collezione De Ciccio e Canova un restauro in mostra (fino al 12 gennaio 2020) e la mostra recentemente inaugurata Napoli Napoli. Di lava porcellana e musica (fino al 21 giugno 2020) con un supplemento di 6 euro mentre al secondo piano (9.30 -17.00) sarà possibile ammirare la Galleria delle arti a Napoli dal Duecento al Settecento, la mostra Depositi di Capodimonte. Storie ancora da scrivere che è stata prorogata fino al 15 ottobre 2019.

 

Inoltre sabato 5 ottobre ritorna il laboratorio di riciclo creativo per bambini e come ogni weekend, la Compagnia Arcoscenico accoglierà i piccoli ospiti con attività di animazione a cura dell’Associazione MusiCapodimonte e il M° Rosario Ruggiero allieterà il pubblico con la sua musica.

Gran finale per la mostra Caravaggio Napoli: aperture serali, incontri, sconti su biglietti e catalogo

Ultimi giorni per visitare la mostra Caravaggio Napoli a cura di Sylvain Bellenger e Maria Cristina Terzaghi al Museo e Real Bosco di Capodimonte che espone 5 tele di Caravaggio e 22 dipinti dei cosiddetti “caravaggeschi”, gli artisti che subirono in maniera rivoluzionaria l’influenza del maestro lombardo, nei diciotto mesi che egli trascorse a Napoli tra il 1606 e il 1610.

I giovedì di Caravaggio: Quesiti caravaggeschi a Napoli

Il Museo e Real Bosco di Capodimonte presenta I giovedì di Caravaggio: Quesiti caravaggeschi a Napoli: quattro appuntamenti interamente dedicati al pittore lombardo ed al suo legame con la città di Napoli con gli studiosi Stefano Causa, Loredana GazzaraSaverio Ricci Riccardo Lattuada.

Negli stessi giovedì apertura straordinaria fino alle ore 22.30 (la biglietteria chiude alle ore 21.30) con accesso agevolato al Museo (1 euro) e alla mostra Caravaggio Napoli (8 euro).

Weekend 11-12 maggio: il Museo si fa in quattro tra Caravaggio, Canova, Fabre e Depositi!

Il Museo e Real Bosco di Capodimonte vi aspetta nei giorni 11 e 12 maggio per un weekend ricco di mostre ed eventi.

Tra le mostre in programma ci sono:

  • Caravaggio Napoli
  • Canova un restauro in mostra
  • Jan Fabre Oro Rosso. Sculture d’oro e corallo, disegni di sangue
  • Depositi di CapodimonteStorie ancora da scrivere

Inoltre ci saranno le visite guidate gratuite alla mostra Caravaggio Napoli, a cura dei Servizi Educativi del Museo, la Seconda Conferenza Italiana sull’Eredità di Albert Hirschman, l’evento conclusivo di Partenope Dona, Un Bosco Reale per tutti, il secondo appuntamento con la masterclass di lingua napoletana, il laboratorio per bambini Mele, la camminata con cuffie nel bosco e le performance musicali e teatrali a cura dell’Associazione MusiCapodimonte.

Dal 25 aprile al 1 maggio 2019. Apertura straordinaria, tris di mostre, passeggiata narrativa e gara podistica nel bosco

Apertura straordinaria del museo e delle mostre per il lungo ponte del 25 aprile e 1° maggio 2019.

Tre grandi mostre:

  • Caravaggio Napoli (aperta tutti i giorni, compreso il mercoledì)
  • Jan Fabre Oro Rosso. Sculture d’oro e corallo, disegni di sangue
  • Depositi di Capodimonte. Storie ancora da scrivere

 

Con solo 1 € in più sul biglietto della mostra Caravaggio Napoli puoi visitare tutto il Museo di Capodimonte,
con le sue collezioni e le altre mostre in corso

 

Le visite guidate gratuite alla mostra Caravaggio Napoli offerte dai Servizi Educativi del museo, le performance a cura di MusiCapodimonte e le iniziative nel Real Bosco Storie a Manovella, passeggiata narrativa dedicata ai bimbi ed alle famiglie, e la 19^ Edizione della gara podistica Primavera al bosco.

Tris di mostre per il weekend di Pasqua: Caravaggio, Fabre e Depositi

Per il weekend di Pasqua al Museo e Real Bosco di Capodimonte tre imperdibili mostre:

Caravaggio Napoli

Jan Fabre Oro Rosso. Sculture d’oro e corallo, disegni di sangue

Depositi di Capodimonte. Storie ancora da scrivere

Inoltre ci saranno le visite guidate gratuite alla mostra Caravaggio Napoli, a cura dei Servizi Educativi del Museo, le performance musicali e teatrali a cura dell’Associazione MusiCapodimonte e l’iniziativa Ogni Favola è un gioco!, un reading di lettura nel bosco dedicato ai più piccoli.

 

Natale a Capodimonte. Appuntamenti con il Cinema, il bosco riaperto, le mostre e le visite guidate

Il Museo e Real Bosco di Capodimonte vi augura Buone Feste con gli appuntamenti in programma tra Natale e Capodanno.

La riapertura parziale del Real Bosco (con apertura straordinaria del 25 dicembre 2018 e del 1 gennaio 2019), l’apertura straordinaria del museo il 26 dicembre pomeriggio, la quarta proiezione gratuita per la rassegna Napoli nel Cinema, le visite guidate alla mostra Depositi di Capodimonte. Storie ancora da scrivere e alla Collezione De Ciccio recentemente riaperta.

Ancora un’occasione per ammirare la nuova illuminazione dell’Appartamento Reale e la Flagellazione di Caravaggio impreziosita da una cornice coeva.

Inaugurazione della mostra Depositi di Capodimonte. Storie ancora da scrivere

Il 21 dicembre 2018 conferenza stampa alle ore 12.00 e inaugurazione alle ore 17.00 della mostra Depositi di Capodimonte. Storie ancora da scrivere (Ingresso solo su invito).

E dalle ore 19.30 fino alle 22.30 apertura straordinaria del museo e della mostra a soli 2 euro (ultimo ingresso alle ore 21.30).

L’inaugurazione della mostra sarà anche l’occasione per festeggiare la riapertura della Collezione De Ciccio, la nuova illuminazione dell’Appartamento Reale con una performance musicale itinerante e ammirare la Flagellazione di Caravaggio impreziosita da una cornice coeva.