Inaugurazione della mostra Gemito, dalla scultura al disegno

Il 10 settembre 2020 al Museo e Real Bosco di Capodimonte la conferenza stampa e l’inaugurazione della mostra Gemito, dalla scultura al disegno, un progetto di Sylvain Bellenger, direttore del Museo e Real Bosco di Capodimonte e di Christophe Leribault, direttore del Petit Palais di Parigi, dove si è svolta la prima esposizione dal titolo Gemito. Le sculpteur de l’âme napolitaine (dal 15 ottobre 2019 al 26 gennaio 2020).

L’enorme successo riscosso a Parigi, ha restituito alla sua legittima fama internazionale il grande artista di fine dell’Ottocento e alla sua incomparabile abilità nel captare le anime, una delle maggiori sfide del ritratto, che va ben al di là della somiglianza.

L’Italia chiamò – Capodimonte oggi racconta… in modo virtuale la mostra Luca Giordano

Continuiamo a presentarvi in anteprima la spettacolare mostra su Luca Giordano. Dalla Natura alla Pittura, a cura di Stefano Causa e Patrizia Piscitello.

Un’inaugurazione virtuale in tre giorni dedicati al più grande pittore del Seicento napoletano, un’esposizione che ha già riscosso un successo di critica e di pubblico al Petit Palais di Parigi (dal 14 novembre 2019 al 23 febbraio 2020).

In attesa dell’apertura reale, in sala Causa al Museo e Real Bosco di Capodimonte, che speriamo di potervi offrire quanto prima, una volta superata l’emergenza sanitaria da Covid-19.

Vi abbiamo presentato ieri il testo del curatore Stefano Causa, docente di Storia dell’Arte Moderna e Contemporanea all’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli.

Oggi potremo leggere il punto di vista del direttore del Museo e Real Bosco di Capodimonte Sylvain Bellenger accompagnato da un video di Carmine Romano, responsabile del progetto di digitalizzazione che ci porterà alla scoperta delle opere più significative che saranno esposte in mostra.

Domani martedì 7 aprile Patrizia Piscitello, co-curatrice dell’esposizione, e Alessandra Rullo, storiche dell’arte del Museo e Real Bosco di Capodimonte ci illustrano un viaggio nella storia: le tele di Luca Giordano dalle Chiese di Napoli al Museo e Real Bosco di Capodimonte, un cammino lungo secoli segnato da eventi bellici, cambi dinastici e disastri naturali.

Gemito apre la stagione napoletana al Petis Palais di Parigi

Il 15 ottobre 2019 con l’apertura al Petit Palais, al centro della città, a due passi dagli Champs Elysées, della mostra Vincenzo Gemito (1852-1929), il Museo e Real Bosco di Capodimonte inaugura una “stagione napoletana” a Parigi che durerà quattro mesi.

Lo scultore dell’anima napoletana (fino al 26 gennaio 2020) a cura di Christophe Leribault, direttore del Petit Palais e Sylvain Bellenger, direttore del Museo e Real Bosco di Capodimonte, con la curatela scientifica di Jean Loup Champion, Cécilie Champy-Vinas e Carmine Romano.

Pittori e scultori dell’Ottocento, protagonisti delle Giornate di studi sulla mostra Depositi di Capodimonte. Storie ancora da scrivere

Le giornate di studi organizzate a conclusione della mostra Depositi di Capodimonte. Storie ancora da scrivere, a cura di Maria Tamajo Contarini e Carmine Romano nell’Auditorium del Museo e Real Bosco di Capodimonte hanno proposto una rilettura delle collezioni, stimolando nuove esperienze e confronti ancora da scrivere.

Con oltre 1220 oggetti tra dipinti, sculture e arredi, scelti dai cinque depositi di Capodimonte, la mostra ha voluto raccontare come gli allestimenti museali siano dettati dalle scelte del gusto, risultato di una selezione fatta dai direttori e dai curatori che riflette lo stato della storia dell’arte in un dato periodo.

I depositi dei musei sono spesso ricchi di storie tutte ancora da scoprire ed è proprio questo l’invito che il Museo e Real Bosco di Capodimonte ha lanciato agli studiosi con la call for papers e le giornate di studi.

 

Giornata di studi sulla mostra Depositi di Capodimonte. Storie ancora da scrivere: 26 e 27 settembre 2019

Giovedì 26 e venerdì 27 settembre 2019 si terrà la Giornata di studi sulla mostra Depositi di Capodimonte. Storie ancora da scrivere (fino al 30 settembre 2019) a cura di Maria Tamajo Contarini e Carmine Romano.

Due giorni di studio e confronto tra docenti universitari e storici dell’arte nell’Auditorium del Museo e Real Bosco di Capodimonte.

Una mostra con oltre 1220 oggetti tra dipinti, sculture e arredi, oggetti di arti decorative provenienti unicamente dai cinque depositi di Capodimonte – Palazzotto, Deposito 131, Deposito 85, Farnesiano e GDS (Gabinetto dei Disegni e delle Stampe) che raccontano il ruolo e la storia tra scelte imposte dai dettami del gusto, dalla natura della collezione del museo o dallo stato conservativo delle opere.

 

Presentazione del libro di Carmine Romano. Il Presepe Napoletano. La collezione Accardi

Giovedì 17 gennaio 2019, giorno di Sant’Antonio Abate tradizionalmente dedicato allo smontaggio dei presepi da conservare per l’allestimento del Natale successivo, alle ore 17.00 al Museo di Capodimonte sarà presentato il volume dello storico dell’arte Carmine Romano Il Presepe Napoletano. La collezione Accardi (edizione Grimaldi&C. 2019) che affronta il tema del collezionismo presepiale a Napoli nel XX secolo.

Ne parleranno con l’autore Carmine Romano, il direttore del Museo e Real Bosco di Capodimonte Sylvain Bellenger e i collezionisti Marisa Catello e Luigi Accardi.

Picasso a Napoli tra arte popolare e teatro tradizionale. Lectio Magistralis e Oltre Parade

Oggi 9 marzo 2018 presso l’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici di Napoli, alle ore 19.00, si terrà la Lectio Magistralis Picasso a Napoli tra arte popolare e teatro tradizionale con Carmine Romano e il Direttore del Museo e Real Bosco di Capodimonte Sylvain Bellenger, coordina Giuseppe Gaeta.

In questa occasione verrà proiettato il video dell’opera di Rosalba Quindici Oltre Parade, eseguita nel Salone delle Feste della Reggia di Capodimonte l’8 e il 9 Giugno 2017.

Viaggi immaginari. Picasso e i Balletti russi, tra Italia e Spagna

La mostra Viaggi immaginari. Picasso e i Balletti russi, tra Italia e Spagna (16 febbraio-24 giugno 2018) a cura di Sylvain Bellenger, Luigi Gallo e Carmine Romano, realizzata dal Mucem (Museo delle Civiltà dell’Europa e del Mediterraneo di Marsiglia) e dal Museo e Real Bosco di Capodimonte, organizzata da Electa, nell’ambito di Picasso-Méditerranée, un’iniziativa del Musée national Picasso di Parigi che coinvolge sessanta istituzioni in otto paesi del Mediterraneo nel triennio 2017-2019.

La mostra approfondisce i temi dell’esposizione napoletana Picasso e Napoli. Parade, tenutasi al Museo e Real Bosco di Capodimonte e all’Antiquario di Pompei, dal 7 aprile al 10 luglio 2017, in occasione del centenario del viaggio di Picasso in Italia, mostra che per la prima volta metteva l’accento sul rapporto del pittore con l’arte popolare napoletana e il teatro tradizionale.

Domenica il Museo di Capodimonte è gratuito!

Il nuovo Direttore del Museo, Sylvain Bellenger, con una lettera aperta invita il pubblico a scegliere Capodimonte per trascorrere la prossima domenica gratuita del 3 gennaio, tra arte, musica, storia, approfondimenti guidati e sale aperte al pubblico per l’occasione.

 

“La musica prima di tutto…”
Scriveva Paul Verlaine in un famoso poema intitolato “l’Arte poetica“.