L’Italia chiamò – Capodimonte oggi racconta… Il trittico della Scorziata: un’opera ritrovata

Per la consueta rubrica L’Italia chiamò – Capodimonte oggi racconta… vi proponiamo il testo di Marina Santucci, docente presso l’università Federico II e presso l’Accademia di Belle Arti di Napoli, curatore e coordinatore del laboratorio di restauro a Capodimonte fino al 2017, sul ritrovamento del trittico della Scorziata, esposto nella galleria delle arti a Napoli al secondo piano del Museo.

La storia del salvataggio di un’opera d’arte preziosa che ha svelato la sua bellezza grazie ad un lungo e accurato intervento di restauro.

L’Italia chiamò – Capodimonte oggi racconta… la Liberazione delle opere d’arte durante la Seconda Guerra Mondiale

Oggi, 25 aprile, si celebra la giornata della Liberazione e per la rubrica L’Italia chiamò – Capodimonte oggi racconta… Giovanna Bile dell’Ufficio mostre del Museo e Real Bosco di Capodimonte, ci spiega il ruolo delle opere d’arte durante la Seconda Guerra Mondiale e l’avvincente recupero dei capolavori oggetto dell’espropriazione messa in atto dai nazisti.

Al fronte con i soldati, nascoste o trafugate, distrutte, oggetto di campagne di salvataggio e centro d’interesse per lo spionaggio internazionale.

Quella delle opere d’arte durante il secondo conflitto bellico è una storia di guerra e di liberazione.

L’italia chiamò – Capodimonte oggi racconta… la Crocifissione di Masaccio

Non si ferma la rubrica L’italia chiamò – Capodimonte oggi racconta: oggi vi proponiamo il testo a cura di Alessandra Rullo, storico dell’arte e curatore del XV secolo del Museo e Real Bosco di Capodimonte, che ci parla di Masaccio, artista che rivoluzionò completamente la pittura del Quattrocento italiano, entrando a pieno titolo nel Rinascimento, e della sua Crocifissione, una delle opere più preziose del museo, emozionante dramma senza tempo, acquisita per arricchire ulteriormente le sue già straordinarie collezioni d’arte.

Forme d’arte in movimento. Racconta il Museo di Capodimonte a modo tuo

Giovedì 7 luglio alle ore 20:30 vi invitiamo tutti a Forme d’arte in movimento, il primo appuntamento di Racconta il Museo di Capodimonte a modo tuo, un ciclo che ha dato e darà la possibilità a chiunque ne abbia fatto richiesta di raccontare il suo rapporto con le opere d’arte del museo in occasione delle aperture straordinarie serali con ingresso a 1 euro previste ogni giovedì fino al 29 settembre.

 

Vite parallele: gli altri nella storia di Cristo

Domenica 6 marzo al Museo di Capodimonte, in occasione dell’iniziativa #DomenicalMuseo per la terza domenica ad ingresso gratuito del 2016, alle ore 10.30, 12.00 e 16.00 racconteremo la passione di Cristo attraverso il punto di vista e le storie personali e universali dei suoi comprimari e della gente comune, inoltre alle ore 11.30 nel Salone da Ballo dell’Appartamento Reale ascolteremo il concerto del Quartetto di clarinetti del Conservatorio di Musica San Pietro a Majella.

 

Oggi è il compleanno di… Masaccio

Lunedì 21 dicembre festeggia con noi il compleanno del più importante e moderno pittore del Rinascimento Italiano! Il Museo di Capodimonte, che ospita la notissima Crocifissione di Masaccio, un tempo parte del polittico dipinto per la chiesa di Santa Maria del Carmine a Pisa, racconterà ai visitatori la vita e le opere dell’artista.

 

L’inganno dell’occhio a Capodimonte

Dal 19 ottobre al 27 novembre 2015 il Museo di Capodimonte ospiterà la mostra L’inganno dell’occhio, promossa dall’Ufficio Scolastico Regionale per la Campania e dalla Direzione del Museo di Capodimonte, in collaborazione con l’associazione Libera.