L’Italia chiamò – Capodimonte oggi racconta… Balla a Capodimonte

Per la rubrica L’Italia chiamò – Capodimonte oggi racconta… Mariaserena Mormone, già curatore delle raccolte dell’Ottocento del Museo e Real Bosco di Capodimonte e direttore del Gabinetto dei Disegni e delle Stampe, illustra, analizzando ritratti di figure della borghesia romana del tempo, il periodo “pre-futurista” di Giacomo Balla (Torino 1871 – Roma 1958) caratterizzato da ricerche cromoluministiche e da sperimentazioni in chiave divisionista.

L’Italia chiamò – Capodimonte oggi racconta… Autoritratto di Francesco Paolo Michetti

Per la rubrica L’Italia chiamò – Capodimonte oggi raccontaLuisa Martorelli, Funzionario storico dell’arte del Mibact fino al 2017, specialista dell’Ottocento e curatore di mostre d’interesse nazionale e internazionale, ci accompagna nella sezione dell’Ottocento privato del Museo e Real Bosco di Capodimonte, alla scoperta dell’Autoritratto di Francesco Paolo Michetti, opera consapevole dell’artista, la cui espressione del volto è indice di un profondo mutamento nella sua maniera di pensare l’arte.

L’Italia chiamò – Capodimonte oggi racconta… Oltre il diluvio di Filippo Palizzi

Non si fermano i nostri racconti legati alle opere del Museo e Real Bosco di Capodimonte.

Per la rubrica L’Italia chiamò – Capodimonte oggi racconta… Maria Tamajo Contarini, curatore di dipinti e sculture della prima metà dell’Ottocento ci presenta Oltre il diluvio di Filippo Palizzi, opera che fonde gli studi dal vero in una composizione fantastica, del tutto immaginata in cui la natura ha un ruolo propulsore, vivace e vitale, che si allontana dalla concezione drammatica di cultura romantica e apre alle speranze per la vita che riprende.

L’Italia chiamò – Capodimonte oggi racconta… Il ritorno dalla Festa di Piedigrotta di Filippo Cifariello

Nell’ambito della rubrica L’Italia chiamò – Capodimonte oggi racconta… Maria Elena Maimone, già bibliotecaria che si occupava di ricerche bibliografiche ed inventariali sulle opere della sezione Ottocento e del Gabinetto Disegni e Stampe del Museo e Real Bosco di Capodimonte, ci parla dell’opera di Filippo Cifariello Il ritorno dalla Festa di Piedigrotta, una delle feste popolari più famose di Napoli.

Il gesso bronzato presentato alla Promotrice napoletana del 1884 è esposto nella sezione Ottocento privato tra le opere provenienti in massima parte da collezioni private.