Apre la mostra Incontri Sensibili Christiane Löhr incontra Capodimonte

Apre la mostra Christiane Löhr incontra Capodimonte (26 settembre 2020 – 10 gennaio 2021)a cura di Sylvain Bellenger e Laura Trisorio, con l’inaugurazione di sabato 26 settembre 2020 alla presenza dell’artista e dei curatori.

La mostra, a cura di Sylvain Bellenger e Laura Trisorio in collaborazione con la galleria Tucci Russo Studio per l’Arte Contemporanea, porta per la prima volta al museo l’opera dell’artista tedesca Christiane Löhr nell’ambito del ciclo Incontri sensibili, dialogo tra artisti contemporanei e collezione storica di Capodimonte e si congiunge con la mostra personale dell’artista (fino al 4 dicembre 2020) inaugurata il 25 settembre 2020 presso lo Studio Trisorio (via Riviera di Chiaia, 215).

Inaugurazione della mostra Gemito, dalla scultura al disegno

Il 10 settembre 2020 al Museo e Real Bosco di Capodimonte la conferenza stampa e l’inaugurazione della mostra Gemito, dalla scultura al disegno, un progetto di Sylvain Bellenger, direttore del Museo e Real Bosco di Capodimonte e di Christophe Leribault, direttore del Petit Palais di Parigi, dove si è svolta la prima esposizione dal titolo Gemito. Le sculpteur de l’âme napolitaine (dal 15 ottobre 2019 al 26 gennaio 2020).

L’enorme successo riscosso a Parigi, ha restituito alla sua legittima fama internazionale il grande artista di fine dell’Ottocento e alla sua incomparabile abilità nel captare le anime, una delle maggiori sfide del ritratto, che va ben al di là della somiglianza.

Parte la nuova linea Anm 3M che collega i tre musei: Capodimonte, Mann e Catacombe

La nuova linea Anm 3M sarà disponibile al pubblico da sabato 12 settembre 2020 con corse ogni 15 minuti.

Piena soddisfazione da parte dei direttori Bellenger, Giulierini e padre Loffredo.

Si chiama 3M perché collega, ogni 15 minuti, tre importanti musei cittadini e siti culturali sulla collina dell’arte: il Museo e Real Bosco di Capodimonte, le Catacombe San Gennaro e il Mann-Museo Archeologico Nazionale di Napoli.

La linea verrà effettuata, tutti i giorni tra le ore 7 e le 20 circa (ultima partenza dal Museo e Real Bosco di Capodimonte-Porta Miano ore 20.05) con un minibus di recentissima acquisizione.

Prorogata fino a Pasqua 2021 la mostra Napoli Napoli, di lava, porcellana e musica

“La mostra Napoli Napoli, di lava, porcellana e musica è prorogata fino al 6 aprile 2021, ovvero subito dopo Pasqua del prossimo anno, per consentire a un numero sempre maggiore di persone di poter visitare un’esposizione che celebra la bellezza della città di Napoli nel ‘700, nella musica e nell’arte” – afferma il direttore del Museo e Real Bosco di Capodimonte Sylvain Bellenger.

Un’esposizione molto apprezzata dal pubblico. Abbiamo deciso di prorogarla per dare una risposta positiva alla richiesta di tanti visitatori bloccati dal doloroso lockdown.

Musica popolare e cinema all’aperto a Capodimonte

Oggi giovedì 30 luglio alle ore 11.30 presso il Cortile Monumentale del Museo e Real Bosco di Capodimonte si è tenuta la conferenza stampa per la presentazione del Festival della Musica Popolare del Sud Italia e la rassegna cinematografica all’aperto, quest’anno dedicata all’infanzia e all’adolescenza.

Alla conferenza stampa hanno preso parte il direttore del Museo e Real Bosco di Capodimonte, Sylvain BellengerPatrizia Boldoni, presidente del Comitato scientifico regionale delle arti e della cultura e Consigliera per la Cultura del Presidente De Luca, Maria Tamajo Contarini curatrice della rassegna cinematografica in collaborazione con Anna Masecchia e per il Festival della Musica Popolare del Sud Italia Aurora Giglio, presidente dell’associazione MusiCapodimonte.

Entrambi i progetti sono realizzati con i fondi europei del progetto “Capodimonte popolare e colto”, finanziamento POC-Programma Operativo Complementare 2014-2020 della Regione Campania.

Gli eventi sono ad ingresso gratuito, ma con obbligo di prenotazione nel rispetto del protocollo anti-Covid: contingentamento e mantenimento della distanza fisica.

La cura del verde oltre “Capodimonte”

Iniziativa delle forze sane e vive della città per una pulizia straordinaria dei Giardini della Principessa Jolanda con Sylvain Bellenger (Museo e Real Bosco di Capodimonte), Nunzia Petrecca (Euphorbia srl), Stefania Albinni (Amici di Capodimonte onlus), Benedetta de Falco (Premio GreenCare Aps), Ivo Poggiani (Comune di Napoli-III Municipalità Stella San Carlo all’Arena) e Luigi Felaco (assessore al Verde del Comune di Napoli).

Ingresso gratuito ai Musei per chi acquista un biglietto degli spettacoli del Napoli Teatro Festival Italia 2020 in programma a Capodimonte e a Palazzo Reale

La Reggia di Capodimonte e Palazzo Reale incontrano il grande teatro internazionale.

Chiunque acquisti un biglietto dell’edizione 2020 del Napoli Teatro Festival Italia per uno spettacolo programmato negli spazi del Real Bosco di Capodimonte o di Palazzo Reale a Napoli avrà diritto a un biglietto gratuito per il museo dove è previsto l’evento, da utilizzare nei giorni successivi alla rappresentazione.

Il biglietto acquistato sarà vidimato nella data dello spettacolo e resterà valido fino al 31 agosto 2020.

Scomparso Marc Fumaroli: il ricordo di Stefano Causa e il contributo alla mostra “Carta Bianca”

Il direttore del Museo e Real Bosco di Capodimonte Sylvain Bellenger si unisce al dolore del mondo della cultura per la scomparsa di Marc Fumaroli, storico della letteratura, critico d’arte, membro dell’Académie française. Per ricordare la sua grandezza e anche il contributo che Fumaroli ha dato alla mostra Carta Bianca. Capodimonte ImaginaireBellenger ha chiesto a Stefano Causa, docente di Storia dell’Arte Moderna e Contemporanea all’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, questo testo che vi invitiamo a leggere.

 

Il Napoli Teatro Festival Italia 2020 a Capodimonte

La maestosa bellezza della Reggia di Capodimonte incontra il grande teatro nazionale.

La tredicesima edizione del Napoli Teatro Festival Italia 2020, presenta 130 eventi dal 1° al 31 luglio, di cui più di 30 spettacoli saranno ospitati a Capodimonte nel Cortile della Reggia (Porta Piccola) e nelle aree della Fagianeria e del Casino della Regina (Porta Miano).

L’iniziativa è stata fortemente voluta da Sylvain Bellenger, direttore del Museo e del Real Bosco di Capodimonte, a testimonianza del legame tra diverse anime della cultura.

L’edizione del 2020, la quarta diretta da Ruggero Cappuccio, è organizzata dalla Fondazione Campania dei Festival, presieduta da Alessandro Barbano, con il forte sostegno della Regione Campania.

Chiunque acquisti un biglietto dell’edizione 2020 del Napoli Teatro Festival Italia per uno spettacolo programmato negli spazi all’aperto del Real Bosco di Capodimonte avrà il diritto di usufruire gratuitamente di una visita museale in loco nei giorni successivi alla rappresentazione.

Riapertura del Museo di Capodimonte

Riapre martedì 9 giugno 2020 il Museo di Capodimonte.

Il direttore Sylvain Bellenger ha accolto la stampa e i visitatori alle ore 11.30 per presentare in anteprima i nuovi progetti.

Visita con obbligo di prenotazione acquisto on line sul sito www.coopculture.it e tramite l’app Capodimonte che servirà anche per ascoltare le musiche della mostra Napoli Napoli, di lava, porcellana e musica

Il visitatore, giunto al museo, sarà sottoposto alla misurazione della temperatura (via libera con temperatura inferiore a 37,5) e guidato da percorsi che gli eviteranno di incrociare il visitatore in uscita.

Obbligo di mascherina e ingresso contingentato.

L’Italia chiamò – Capodimonte oggi racconta… in modo virtuale la mostra Luca Giordano

Continuiamo a presentarvi in anteprima la spettacolare mostra su Luca Giordano. Dalla Natura alla Pittura, a cura di Stefano Causa e Patrizia Piscitello.

Un’inaugurazione virtuale in tre giorni dedicati al più grande pittore del Seicento napoletano, un’esposizione che ha già riscosso un successo di critica e di pubblico al Petit Palais di Parigi (dal 14 novembre 2019 al 23 febbraio 2020).

In attesa dell’apertura reale, in sala Causa al Museo e Real Bosco di Capodimonte, che speriamo di potervi offrire quanto prima, una volta superata l’emergenza sanitaria da Covid-19.

Vi abbiamo presentato ieri il testo del curatore Stefano Causa, docente di Storia dell’Arte Moderna e Contemporanea all’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli.

Oggi potremo leggere il punto di vista del direttore del Museo e Real Bosco di Capodimonte Sylvain Bellenger accompagnato da un video di Carmine Romano, responsabile del progetto di digitalizzazione che ci porterà alla scoperta delle opere più significative che saranno esposte in mostra.

Domani martedì 7 aprile Patrizia Piscitello, co-curatrice dell’esposizione, e Alessandra Rullo, storiche dell’arte del Museo e Real Bosco di Capodimonte ci illustrano un viaggio nella storia: le tele di Luca Giordano dalle Chiese di Napoli al Museo e Real Bosco di Capodimonte, un cammino lungo secoli segnato da eventi bellici, cambi dinastici e disastri naturali.

L’Italia chiamò – Capodimonte oggi racconta… la mostra Luca Giordano. Dalla Natura alla Pittura

Vi presentiamo qui in anteprima la spettacolare mostra su Luca Giordano. Dalla Natura alla Pittura, a cura di Stefano Causa e Patrizia Piscitello.

Un’inaugurazione virtuale che anticipa quella reale, in sala Causa al Museo e Real Bosco di Capodimonte, che speriamo di potervi offrire quanto prima, una volta superata l’emergenza sanitaria da Covid-19.

Tre giorni dedicati al più grande pittore del Seicento napoletano, un’esposizione che ha già riscosso un successo di critica e di pubblico al Petit Palais di Parigi (dal 14 novembre 2019 al 23 febbraio 2020).

Oggi ospitiamo un testo del curatore Stefano Causa, docente di Storia dell’Arte Moderna e Contemporanea all’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli.

Domani potremo leggere il punto di vista del direttore del Museo e Real Bosco di Capodimonte Sylvain Bellenger che sarà accompagnato da un video di Carmine Romano, responsabile del progetto di digitalizzazione che ci porterà alla scoperta delle opere più significative che saranno esposte in mostra.

Martedì 7 aprile Patrizia Piscitello, co-curatrice dell’esposizione, e Alessandra Rullo, storiche dell’arte del Museo e Real Bosco di Capodimonte ci illustrano un viaggio nella storia: le tele di Luca Giordano dalle Chiese di Napoli al Museo e Real Bosco di Capodimonte, un cammino lungo secoli segnato da eventi bellici, cambi dinastici e disastri naturali.

 

Gemito apre la stagione napoletana al Petis Palais di Parigi

Il 15 ottobre 2019 con l’apertura al Petit Palais, al centro della città, a due passi dagli Champs Elysées, della mostra Vincenzo Gemito (1852-1929), il Museo e Real Bosco di Capodimonte inaugura una “stagione napoletana” a Parigi che durerà quattro mesi.

Lo scultore dell’anima napoletana (fino al 26 gennaio 2020) a cura di Christophe Leribault, direttore del Petit Palais e Sylvain Bellenger, direttore del Museo e Real Bosco di Capodimonte, con la curatela scientifica di Jean Loup Champion, Cécilie Champy-Vinas e Carmine Romano.

Welcome Colloquium 2019-2020. Presentazione nuovi borsisti del Centro per la Storia dell’Arte e dell’Architettura delle Città Portuali alla Capraia

Martedì 1 Ottobre 2019 alle ore 16.00 Welcome Colloquium 2019-2020.

Il Direttore del Museo e Real Bosco di Capodimonte Sylvain Bellenger e Sarah Kozlowski, Associate Director dell’Edith O’Donnell Institute of Art History dell’University of Texas at Dallas inaugurano l’anno accademico 2019/2020 del Centro per la Storia dell’Arte e dell’Architettura delle Città Portuali alla Capraia del Real Bosco di Capodimonte con le relazioni dei Predoctoral Research Residents Claire Jensen, Lisa Malberg, Diana Mellon, and Nathan Reeves e dell’Affiliated Postdoctoral Researcher Jennifer Rabe.