Gemito apre la stagione napoletana al Petis Palais di Parigi

Il 15 ottobre 2019 con l’apertura al Petit Palais, al centro della città, a due passi dagli Champs Elysées, della mostra Vincenzo Gemito (1852-1929), il Museo e Real Bosco di Capodimonte inaugura una “stagione napoletana” a Parigi che durerà quattro mesi.

Lo scultore dell’anima napoletana (fino al 26 gennaio 2020) a cura di Christophe Leribault, direttore del Petit Palais e Sylvain Bellenger, direttore del Museo e Real Bosco di Capodimonte, con la curatela scientifica di Jean Loup Champion, Cécilie Champy-Vinas e Carmine Romano.

Welcome Colloquium 2019-2020. Presentazione nuovi borsisti del Centro per la Storia dell’Arte e dell’Architettura delle Città Portuali alla Capraia

Martedì 1 Ottobre 2019 alle ore 16.00 Welcome Colloquium 2019-2020.

Il Direttore del Museo e Real Bosco di Capodimonte Sylvain Bellenger e Sarah Kozlowski, Associate Director dell’Edith O’Donnell Institute of Art History dell’University of Texas at Dallas inaugurano l’anno accademico 2019/2020 del Centro per la Storia dell’Arte e dell’Architettura delle Città Portuali alla Capraia del Real Bosco di Capodimonte con le relazioni dei Predoctoral Research Residents Claire Jensen, Lisa Malberg, Diana Mellon, and Nathan Reeves e dell’Affiliated Postdoctoral Researcher Jennifer Rabe.

I Cavalieri del Lavoro Gruppo Mezzogiorno donano “Apollo e Marsia” pregiata porcellana della Manifattura fondata da Carlo di Borbone

I Cavalieri del Lavoro-Gruppo Mezzogiorno donano al Museo e Real Bosco di Capodimonte Apollo e Marsia (1757-1759 ca) una pregiata porcellana della Manifattura fondata da Carlo di Borbone.

Il gruppo raffigura lo scuoiamento di Marsia, così come è narrato nelle Metamorfosi di Ovidio.

Il dio Apollo, dopo avere sconfitto il satiro che aveva osato sfidarlo in un supremo confronto musicale, si protende sul suo torace mentre questi, gli occhi sgranati e la bocca spalancata in urlo di dolore, cerca di divincolarsi dalle funi che lo tengono legato.

Pittori e scultori dell’Ottocento, protagonisti delle Giornate di studi sulla mostra Depositi di Capodimonte. Storie ancora da scrivere

Le giornate di studi organizzate a conclusione della mostra Depositi di Capodimonte. Storie ancora da scrivere, a cura di Maria Tamajo Contarini e Carmine Romano nell’Auditorium del Museo e Real Bosco di Capodimonte hanno proposto una rilettura delle collezioni, stimolando nuove esperienze e confronti ancora da scrivere.

Con oltre 1220 oggetti tra dipinti, sculture e arredi, scelti dai cinque depositi di Capodimonte, la mostra ha voluto raccontare come gli allestimenti museali siano dettati dalle scelte del gusto, risultato di una selezione fatta dai direttori e dai curatori che riflette lo stato della storia dell’arte in un dato periodo.

I depositi dei musei sono spesso ricchi di storie tutte ancora da scoprire ed è proprio questo l’invito che il Museo e Real Bosco di Capodimonte ha lanciato agli studiosi con la call for papers e le giornate di studi.

 

Weekend 21-22 settembre 2019: Giornate Europee del patrimonio, apertura serale, musica e visite guidate alla mostra Napoli Napoli

Un weekend ricco di appuntamenti al Museo e Real Bosco di Capodimonte con l’apertura serale di sabato 21 settembre (ingresso a 1 euro) e le iniziative per le Giornate Europee del patrimonio 2019 che quest’anno scelgono il tema “Un, due, tre…arte! Cultura e intrattenimento”.

Trascorrete e condividete una giornata al Museo e Real Bosco di Capodimonte e scopritene l’immensa bellezza.

La mostra Napoli, Napoli. Di lava, porcellana e musica

Apre il 21 settembre 2019 al Museo e Real Bosco di Capodimonte, la mostra Napoli Napoli. Di lava, porcellana e musica, a cura di Sylvain Bellenger (21 settembre 2019 – 21 giugno 2020), realizzata dal Museo e Real Bosco di Capodimonte con il Teatro di San Carlo di Napoli, in collaborazione con l’associazione Amici di Capodimonte onlus, con la produzione e organizzazione della casa editrice Electa.

Concerto sinfonico-corale ideato dal M° Roberto De Simone per il Luglio musicale 2019

L’edizione 2019 del Luglio Musicale a Capodimonte, antica tradizione sinfonica creata da Raffaello Causa il 6 luglio 1958 e riportata in vita quattro anni fa dal direttore Sylvain Bellenger, si apre domenica 7 e lunedì 8 luglio 2019 (ore 19.30 Belvedere e Cortile monumentale) con un concerto-evento gratuito ideato dal M° Roberto De Simone, davvero imperdibile.

Primo weekend della mostra “Caravaggio Napoli”– Necessaria la prenotazione

Il Museo e Real Bosco di Capodimonte vi aspetta, da venerdì 12 aprile 2019, per il primo weekend della mostra Caravaggio Napoli, curata da Maria Cristina Terzaghi e Sylvain Bellenger.

Promossa dal Museo e Real Bosco di Capodimonte e dal Pio Monte della Misericordia, con la produzione e organizzazione della casa editrice Electa, la mostra Caravaggio Napoli, visitabile fino al prossimo 14 luglio 2019, approfondisce il periodo napoletano di Caravaggio e l’eredità lasciata nella città partenopea.

Il presidente della Camera Roberto Fico in visita a Capodimonte

Il presidente della Camera Roberto Fico in visita a Capodimonte: “Luogo di cultura straordinario, unico in Europa
Il direttore Bellenger: “Giornata storica, guardiamo insieme al futuro di Capodimonte

Capodimonte è un luogo straordinario, unico in Italia e in Europa. Sono felice di aver potuto visitare questa mattina il Real Bosco e il Museo, che custodisce tesori eccezionali – ha affermato il presidente della Camera Roberto Fico in visita il 21 gennaio 2019 insieme alla compagna Yvonne De RosaSi percepisce che il sito ha cambiato passo con la nuova direzione di Bellenger: tante le iniziative in corso e i progetti in cantiere – ha proseguito Fico – valorizzare il nostro patrimonio artistico è fondamentale. Cultura e arte sono settori su cui si può e si deve investire all’infinito per crescere come Paese e comunità.

Presentazione del libro di Carmine Romano. Il Presepe Napoletano. La collezione Accardi

Giovedì 17 gennaio 2019, giorno di Sant’Antonio Abate tradizionalmente dedicato allo smontaggio dei presepi da conservare per l’allestimento del Natale successivo, alle ore 17.00 al Museo di Capodimonte sarà presentato il volume dello storico dell’arte Carmine Romano Il Presepe Napoletano. La collezione Accardi (edizione Grimaldi&C. 2019) che affronta il tema del collezionismo presepiale a Napoli nel XX secolo.

Ne parleranno con l’autore Carmine Romano, il direttore del Museo e Real Bosco di Capodimonte Sylvain Bellenger e i collezionisti Marisa Catello e Luigi Accardi.

Inaugurata la panchina rossa di Capodimonte: La violenza sulle donne è una violazione dei diritti umani

Inaugurata la panchina rossa di Capodimonte
Bellenger: “La violenza sulle donne è una violazione dei diritti umani
Poggiani: “La dedico al giovane ucraino ucciso pochi giorni fa per aver difeso una donna
E’ stata inaugurata questa mattina la panchina rossa sul Belvedere di Capodimonte dal direttore del Museo e Real Bosco Sylvain Bellenger, dal presidente della III municipalità di Napoli Ivo Poggiani, dalla delegata alle Pari Opportunità del Comune di Napoli Simona Marino e dal presidente dell’associazione Amici di Capodimonte onlus, Errico di Lorenzo nell’ambito dell’iniziativa “Adotta una panchina”.

Inaugurazione della panchina rossa, simbolo contro la violenza sulle donne

“Senza donne non c’è rivoluzione”: recità così la targa sulla panchina rossa, simbolo contro la violenza sulle donne che sarà inaugurata mercoledì 5 dicembre, alle ore 12.00 al Real Bosco di Capodimonte.

Un segnale concreto dedicato al quartiere e alla tutela dei diritti delle fasce deboli.

Per ricordare che la violenza sulle donne si combatte tutto l’anno, non solo nella Giornata contro la violenza sulle donne del 25 novembre.

Ultimo weekend per visitare la mostra Carta Bianca. Capodimonte Imaginaire

 

Ultimo weekend per visitare la mostra Carta Bianca. Capodimonte Imaginaire a cura di Sylvain Bellenger e Andrea Viliani, organizzata insieme alla casa editrice Electa: c’è tempo fino a domenica 11 novembre 2018 per ammirare le sale allestite da Laura Bossi Régnier (neurologa e storica della scienza), Giuliana Bruno (professore di Visual and Environmental Studies, Harvard University), Gianfranco D’Amato (industriale e collezionista), Marc Fumaroli (storico e saggista, membro dell’Académie française), Riccardo Muti (direttore d’orchestra), Mariella Pandolfi (professore di Antropologia, Université de Montréal), Giulio Paolini (artista), Paolo Pejrone (architetto e paesaggista), Vittorio Sgarbi (critico e collezionista d’arte, scrittore, docente) e Francesco Vezzoli (artista).

 

Mille1Notte, il libro dell’astrofisico Massimo Capaccioli

Venerdì 26 ottobre 2018, 17:00 (sala Burri, secondo piano) sarà presentato il libro dell’astrofisico Massimo Capaccioli  Mille1Notte. Storie dell’altro mondo (edizioni Mediterraneo, 2018).

Con l’autore interverranno Sylvain Bellenger direttore del Museo e Real Bosco di Capodimonte, Errico di Lorenzo presidente dell’associazione Amici di Capodimonte onlus, lo storico dell’arte Riccardo Lattuada e il giornalista e divulgatore Pietro Greco.

Prima della presentazione del libro si svolgerà la cerimonia di assegnazione della borsa di studio “Amici di Capodimonte” Augusto de Luzenberger 2018/2019, giunta alla terza edizione e finanziata dalla famiglia de Luzenberger.