Viaggi immaginari. Picasso e i Balletti russi, tra Italia e Spagna

La mostra Viaggi immaginari. Picasso e i Balletti russi, tra Italia e Spagna (16 febbraio-24 giugno 2018) a cura di Sylvain Bellenger, Luigi Gallo e Carmine Romano, realizzata dal Mucem (Museo delle Civiltà dell’Europa e del Mediterraneo di Marsiglia) e dal Museo e Real Bosco di Capodimonte, organizzata da Electa, nell’ambito di Picasso-Méditerranée, un’iniziativa del Musée national Picasso di Parigi che coinvolge sessanta istituzioni in otto paesi del Mediterraneo nel triennio 2017-2019.

La mostra approfondisce i temi dell’esposizione napoletana Picasso e Napoli. Parade, tenutasi al Museo e Real Bosco di Capodimonte e all’Antiquario di Pompei, dal 7 aprile al 10 luglio 2017, in occasione del centenario del viaggio di Picasso in Italia, mostra che per la prima volta metteva l’accento sul rapporto del pittore con l’arte popolare napoletana e il teatro tradizionale.

Il Museo e Real Bosco di Capodimonte alla Borsa Internazionale del Turismo di Milano

C’è anche il Museo e Real Bosco di Capodimonte alla Borsa Internazionale del Turismo di Milano al via presso Fieramilanocity presso lo stand della Regione Campania: uno spazio di incontro di 400 metri quadri tra enti territoriali, operatori turistici e associazioni che evoca i decumani dell’antica Pompei, e che fino a martedì 13 febbraio 2018 accoglierà migliaia di operatori turistici da tutto il mondo, visitatori appassionati di viaggi, stampa nazionale e internazionale specializzata, favorendo l’incontro tra domanda e offerta.

Weekend dell’Immacolata a Capodimonte. Cinema, perfomance, attività didattiche e la mostra Carta Bianca

Il lungo weekend del Ponte dell’Immacolata comincia a Capodimonte con la rassegna gratuita di cinema in auditorium giovedì 7 dicembre e si concluderà lunedì 11 con l’inaugurazione della mostra Carta Bianca, da un’idea di Sylvain Bellenger e Andrea Viliani, che vedrà la partecipazione di dieci personalità, attive in diversi campi del sapere (Laura Bossi Régnier, Giuliana Bruno, Gianfranco D’Amato, Marc Fumaroli, Riccardo Muti, Mariella Pandolfi, Giulio Paolini, Paolo Pejrone, Vittorio Sgarbi, Francesco Vezzoli) a un progetto espositivo polifonico sulle collezioni di Capodimonte.
Ecco in dettaglio gli appuntamenti di un weekend che offre al visitatore perfomance, visite guidate e laboratori didattici.

Convegno #18 – Napoli. MiBACT per la Fotografia

Lunedì 4 dicembre a partire dalle ore 10.00 il Museo e Real Bosco di Capodimonte ospiterà in Auditorium il convegno #18 – Napoli. MiBACT per la fotografia: nuove strategie e nuovi sguardi sul territorio. Napoli, la fotografia e le arti, una giornata dedicata alla fotografia promossa dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturai e del Turismo, nell’ambito degli Stati Generali della Fotografia, assieme al Museo e Real Bosco di Capodimonte, il Museo Madre e l’Accademia di Belle Arti di Napoli.

Il rapporto di Napoli e della Regione Campania con la fotografia ha una storia ricca e articolata, fatta di grandi maestri e di slanci istituzionali.

Festa del Mandarino al Real Bosco di Capodimonte

Il Museo e Real Bosco di Capodimonte promuove per sabato 2 e domenica 3 dicembre 2017 la Festa del Mandarino a Capodimonte, presso il Cellaio e il Giardino Torre in occasione del duecentesimo anniversario della piantumazione del mandarino originario della Cina all’interno del Real Bosco, in collaborazione con le associazioni L’Immagine del Mito, che da sei anni organizza la Festa del Mandarino nei Campi Flegrei, Amici di Capodimonte onlus, MusiCapodimonte e Insieme per i Ponti Rossi.

La festa comincia sabato 2 dicembre (ore 11.00, Cellaio) con la presentazione alla stampa e al pubblico dell’iniziativa con il direttore Sylvain Bellenger, Domenico Ferrante e Sergio Pepicelli (associazione Immagine del Mito) Attilio Montefusco (Camera di Commercio di Napoli-Promos Ricerche). Saranno presenti gli amministratori di tutti i Comuni coinvolti nella manifestazione.

Presentazione del libro L’Arte di imbandire la tavola

Giovedì 23 novembre 2017 alle ore 16.30 nell’Appartamento Reale del Museo e Real Bosco di Capodimonte (sala 37), l’associazione Amici di Capodimonte ONLUS presenta il libro di Angela Caròla-Perrotti L’Arte di imbandire la tavola e il “dessert per 60 coverti” dei Borbone di Napoli, che ha contribuito ad editare con Grimadi & C. Editori. Il volume ripercorre la storia dell’unico centro tavola napoletano giunto a noi nella sua integrità e conduce una ricerca sulla maniera di allestire la tavola aristocratica a Napoli durante il XVIII secolo, in particolare presso la corte borbonica.

All’evento interverranno il Direttore Sylvain Bellenger, Angela Caròla-Perrotti, Errico di Lorenzo e Paola Giusti.

In occasione dell’incontro Errico di Lorenzo, presidente di Amici di Capodimonte ONLUS, assegnerà ufficialmente la borsa di studio Augusto de Luzenberger edizione 2017/2018.

Festa dell’Albero a Capodimonte

Martedì 21 novembre 2017, alle ore 10.30, il Museo e Real Bosco di Capodimonte partecipa alla Giornata Nazionale dell’Albero con l’iniziativa Adotta una panchina, un albero, una fontanella o beverino, insieme ad Amici di Capodimonte onlus e in collaborazione con Legambiente Parco Letterario Vesuvio onlus.

Nuove essenze arboree saranno messe a dimora nel Giardino dei Principi alla presenza del direttore Sylvain Bellenger, del sindaco di Napoli Luigi De Magistris, del presidente della terza municipalità Stella-San Carlo all’Arena Ivo Poggiani, e dei donatori degli alberi, oltre alla partecipazione degli studenti del liceo statale “Don Lorenzo Milani”, dell’Istituto di Istruzione Superiore “Caselli” ad indirizzo biotecnologia ambientale, dell’Istituto comprensivo “Novaro-Cavour” e dell’Istituto Comprensivo “G. Verga” di Napoli e del 21° C.D. Mameli – Zuppetta di Napoli e i donatori degli alberi.

L’Associazione Musicapodimonte partecipa all’evento allietando la cerimonia con un allegro reperorio dixieland eseguito dalla Viviani New Band.

musei italiani social

Rivoluzionaria unione di Museo e Bosco di Capodimonte al Convegno Musei Italiani

Un incremento dei visitatori del 55% annuo e del 29,8 degli introiti annuali: sono questi i numeri presentati da Sylvain Bellenger, direttore del Museo e Real Bosco di Capodimonte nel corso del convegno sui musei statali organizzato dal ministro per i Beni e le attività culturali e per il turismo Dario Franceschini a due anni dalla riforma per fare il punto sulle difficoltà affrontate, sui risultati raggiunti e sulla visione dei musei autonomi, tra cinque anni.

Nell’affollata sala Ottagona delle Terme di Diocleziano a Roma, introdotte dal nuovo direttore generale Antonio Lampis, risuonano cifre, dati, percentuali, incrementi ma oltre ai numeri è palpabile l’entusiasmo di tutti i direttori che hanno accettato la sfida di guidare i principali musei statali che con le loro collezioni contribuiscono a definire l’identità del nostro Paese, come ha sottolineato il ministro Franceschini nel suo intervento finale, riconoscendo i risultati positivi raggiunti e non negando il problema della carenza di personale che ancora esiste.

Senso di Luchino Visconti per le rassegna Capodimonte dopo Vermeer

Giovedì 9 novembre alle ore 19.00 (Auditorium, piano terra) il secondo appuntamento con la rassegna cinematografica La settima arte a Capodimonte, curata da Maria Tamajo Contarini (Museo e Real Bosco di Capodimonte) e Marialuisa Firpo (Cinema Hart), nell’ambito del calendario di eventi Capodimonte dopo Vermeer, finanziata con fondi POC della Regione Campania.

In programmazione il capolavoro Senso (1954) di Luchino Visconti con Massimo Girotti, Rina Morelli, Farley Granger, Alida Valli, Christian Marquand.

Presentazione del volume Esperienze dell’architettura: Corvino+Multari

Venerdì 10 novembre alle ore 16.30 al Museo e Real Bosco di Capodimonte (sala Burri, secondo piano) si presenta il volume Esperienze dell’architettura: Corvino+Multari (LISt Lab editore, 2016) degli architetti Vincenzo Corvino e Giovanni Multari. Il dibattito su come l’architettura sia capace di trasformare il semplice atto di costruire conferendo ad esso intelligenza, coerenza e bellezza, sarà introdotto dal direttore del Museo e Real Bosco di Capodimonte Sylvain Bellenger e dal direttore del Museo MADRE Andrea Viliani. 

Con gli autori ne discuteranno Renata Picone, Ferruccio Izzo, Fabio Mangone, Massimo Pica Ciamarra, modera Pino Scaglione.

Una panchina tutta per te. La Festa della Partecipazione

Il Real Bosco di Capodimonte è per molte persone un luogo del cuore. Tante volte, con grande amarezza, ne hanno constatato il degrado senza sapere come potere intervenire.

Oggi, grazie al lavoro della nuova direzione di Sylvain Bellenger, tutti possono aderire all’iniziativa Racconta la tua storia al Bosco di Capodimonte. Adotta una panchina, un albero, una fontanella o un beverino per cani e dare un contributo al progetto che restituisce ai cittadini non solo le straordinarie bellezze ma anche la storia del Real Bosco. E il cambiamento più grande di cui c’era bisogno è nella partecipazione.

60 panchine sono state donate in meno di 60 giorni, decine di alberi, fontanelle e beverini per il Bosco di Capodimonte. E tutti i donatori sono stati ringraziati oggi alla Festa della Partecipazione.

Festa della partecipazione per le prime panchine adottate

Sabato 28 ottobre 2017 alle ore 11.00, presso il Real Bosco di Capodimonte, il direttore Sylvain Bellenger celebrerà la grande partecipazione per l’iniziativa Racconta la tua storia al Bosco di Capodimonte. Adotta una panchina, un albero, una fontanella o un beverino per cani.
L’incontro, al quale parteciperanno tutti i donatori, è dedicato alle panchine finora adottate.

Martedì 21 novembre alle 10.00, invece, in occasione della Giornata nazionale dell’Albero, saranno presentati gli alberi piantumati e quelli secolari oggetto degli interventi di conservazione.
Entrambi gli appuntamenti saranno un importante momento di condivisione, un’occasione per ringraziare tutti i sostenitori dell’iniziativa, una vera festa della partecipazione.

Vi aspettiamo numerosi!

Convegno: Germaine, ou l’Europe (1817-2017): nuove letture, nuove prospettive

Venerdì 27 ottobre il Museo e Real Bosco di Capodimonte ospita la seconda giornata del convegno internazionale intitolato Germaine, ou l’Europe: nuove letture e nuove prospettive organizzato, in occasione del bicentenario della scomparsa di Madame de Staël (1817-2017), con l’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, con la cooperazione dell’Institut Français di Napoli e con il patrocinio dell’Ambasciata di Francia.

Il convegno Germaine, ou l’Europe: nuove letture e nuove prospettive allude al celebre romanzo di Madame de Staël Corinne, ou l’Italie, che fu opera importantissima per la formazione della coscienza nazionale del nostro paese.