Campania in zona arancione: da lunedì 19 aprile riaprirà il Real Bosco di Capodimonte dal lunedì al venerdì

Con il passaggio della Regione Campania in zona arancione la Direzione é felice di annunciare la riapertura lunedì 19 aprile 2021 del Real Bosco di Capodimonte, dal lunedì al venerdì secondo i consueti orari (7.00-19.30). Il museo invece rimane chiuso fino a nuove indicazioni del Ministero, in base al piano delle riaperture nazionali.

La direzione del Museo e Real Bosco di Capodimonte, attenta a una fruizione rispettosa di questo grande giardino storico, invita i cittadini a una fruizione attenta alla sicurezza di se stessi e degli altri secondo le regole sanitarie (uso della mascherina da indossare anche all’aperto, distanziamento sanitario e divieto di assembramento).

Le ultime parole di Cristo: Riccardo Muti in dialogo con Massimo Cacciari tra Masaccio e Haydn

Giovedì 1° aprile alle ore 18.30 si terrà online sui canali di CUBO-Museo d’impresa del Gruppo Unipol, della Società editrice il Mulino e sulla pagina Facebook del Museo e Real Bosco di Capodimonte un dialogo in streaming tra il Maestro Riccardo Muti e il Professor Massimo Cacciari dal titolo Le ultime parole di Cristo.

In un incontro tra musica e filosofia, religione e arte, a offrire la trama del dialogo sono due opere: la Crocifissione di Masaccio e la partitura di Franz Joseph Haydn ispirata alle ultime parole pronunciate da Cristo sulla croce e composta per la cerimonia del Venerdì Santo. Intervengono anche Sylvain Bellenger direttore del Museo e Real Bosco di Capodimonte e Vittorio Verdone, direttore Corporate Communications and Media Relations del Gruppo Unipol.

Immersioni nell’Arte. Al via la nuova rubrica social tra arte e biologia marina

Il Museo e Real Bosco di Capodimonte e la SZN – Stazione Zoologica Anton Dohrn – Istituto Nazionale di Biologia, Ecologia e Biotecnologie Marine lanciano Immersioni nell’Arte, un ciclo di approfondimenti sui rispettivi canali social ufficiali nel segno della scienza tra dipinti, sculture, disegni e altre opere d’arte per parlare di biodiversità e cultura, specie e miti, curiosità legate al mare e alla bellezza.

Si inizia lunedì 22 marzo 2021 in occasione del World Water Day – Giornata Mondiale dell’Acqua con un post dedicato a La sorgente di Vincenzo Gemito.

12 appuntamenti in un anno per 12 post con contenuti curati in sinergia tra gli esperti d’arte del Museo e i biologi marini della SZN, pubblicati in contemporanea sui rispettivi canali social ufficiali Facebook e Instagram.

Insieme per raccontare la fauna e la flora marina del Mediterraneo, le caratteristiche del golfo di Napoli, i miti e le sirene, le curiosità scientifiche che emergono da una selezione di opere tra le tante custodite a Capodimonte, dalla pittura alla scultura, dalle arti applicate al disegno.

Apre la mostra Paolo La Motta. Capodimonte incontra la Sanità

Apre la mostra Paolo La Motta. Capodimonte incontra la Sanità (dal 18 febbraio al 19 settembre 2021), a cura di Sylvain Bellenger e Maria Tamajo Contarini, promossa e organizzata dal Museo e Real Bosco di Capodimonte in collaborazione con l’associazione Amici di Capodimonte Ets e realizzata grazie al sostegno della Regione Campania, con fondi europei Poc-Programma operativo complementare 2014-2020, su progetto di allestimento dell’architetto Lucio Turchetta e coordinamento di Maria Flavia Lo Regio.

Un falco e un gheppio salvati e curati, liberi di volare nel Real Bosco di Capodimonte

Il Servizio Veterinario dell’Asl Napoli 1 Centro libera un falco pellegrino e un gheppio nelle praterie del Real Bosco di Capodimonte, dopo averli salvati e curati.

Hanno ritrovato la libertà per tornare finalmente a volare felici giovedì 11 febbraio 2021 alla presenza del direttore del Museo e Real Bosco di Capodimonte Sylvain Bellenger e di Ciro Verdoliva, direttore dell’Asl Napoli 1 Centro.

FAI Campania e Museo e Real Bosco di Capodimonte insieme alla riscoperta del Real Bosco

Il FAI Campania e il Museo e Real Bosco di Capodimonte insieme alla riscoperta del Real Bosco in un webinar di formazione per docenti di ogni ordine e grado, mercoledì 10 febbraio 2021, alle ore 17-19.

Riscoprire il Real Bosco di Capodimonte per ritrovare le radici e l’identità di Napoli, grande città portuale e capitale di un grande Regno nelle parole del direttore del Museo e del Real Bosco di Capodimonte Sylvain Bellenger, del professor Carmine Guarino, docente di Botanica sistematica all’Università del Sannio, degli architetti Anna Capuano ed Eva Serpe (Dipartimento di architettura del Museo e Real Bosco di Capodimonte) e di Valter Luca de Bartolomeis, dirigente Istituto ad indirizzo raro Caselli e Real Fabbrica di Capodimonte, introdotti dal Presidente FAI Campania Michele Pontecorvo.

Santiago Calatrava a Capodimonte per produrre opere in porcellana per la Chiesa di San Gennaro nel Real Bosco

L’architetto Santiago Calatrava torna a Capodimonte per produrre le sue opere in porcellana destinate alla Chiesa di San Gennaro nel Real Bosco per la sua prossima riapertura.

Lo farà, nei prossimi giorni, con l’aiuto dei maestri ceramisti e degli studenti dell’Istituto ad indirizzo raro Caselli-De Sanctis, che ha sede proprio nel Real Bosco di Capodimonte nell’edificio dove sorgeva la storica Manifattura della Porcellana, nei pressi della Chiesa e del Cellaio che ospita le sue opere in ceramica prodotte nel corso degli anni a Manises, grande scuola ceramica europea, vicino alla sua città di origine Valencia.

Apre la mostra Luca Giordano, dalla Natura alla Pittura

Apre la mostra Luca Giordano. Dalla Natura alla Pitturaa cura di Stefano Causa Patrizia Piscitello, da un’idea di Sylvain Bellenger, direttore del Museo e Real Bosco di Capodimonte e di Christophe Leribault, direttore del Petit Palais di Parigi, dove si è svolta la prima esposizione dal titolo Luca Giordano. Le triomphe de la peinture napolitaine (14 novembre 2019 al 23 febbraio 2020) che, insieme alla mostra su Gemito, ha completato “la stagione napoletana” dell’autunno 2019 nel cuore della capitale francese.

Alla conferenza stampa il direttore Sylvain Bellenger, i curatori Stefano Causa Patrizia Piscitello, l’architetto dell’allestimento Roberto Cremascoli (Cor Arquitectos) e Stefano Gargiulo (Kaos Produzioni) autore dell’installazione multimediale interattiva che mostra alcuni dei luoghi e delle opere affrescate dall’artista a Napoli: nella chiesa di San Gregorio Armeno, di Santa Brigida, alla Certosa di San Martino e nei Girolamini.

Apre la mostra Incontri Sensibili Christiane Löhr incontra Capodimonte

Apre la mostra Christiane Löhr incontra Capodimonte (26 settembre 2020 – 10 gennaio 2021)a cura di Sylvain Bellenger e Laura Trisorio, con l’inaugurazione di sabato 26 settembre 2020 alla presenza dell’artista e dei curatori.

La mostra, a cura di Sylvain Bellenger e Laura Trisorio in collaborazione con la galleria Tucci Russo Studio per l’Arte Contemporanea, porta per la prima volta al museo l’opera dell’artista tedesca Christiane Löhr nell’ambito del ciclo Incontri sensibili, dialogo tra artisti contemporanei e collezione storica di Capodimonte e si congiunge con la mostra personale dell’artista (fino al 4 dicembre 2020) inaugurata il 25 settembre 2020 presso lo Studio Trisorio (via Riviera di Chiaia, 215).

Inaugurazione della mostra Gemito, dalla scultura al disegno

Il 10 settembre 2020 al Museo e Real Bosco di Capodimonte la conferenza stampa e l’inaugurazione della mostra Gemito, dalla scultura al disegno, un progetto di Sylvain Bellenger, direttore del Museo e Real Bosco di Capodimonte e di Christophe Leribault, direttore del Petit Palais di Parigi, dove si è svolta la prima esposizione dal titolo Gemito. Le sculpteur de l’âme napolitaine (dal 15 ottobre 2019 al 26 gennaio 2020).

L’enorme successo riscosso a Parigi, ha restituito alla sua legittima fama internazionale il grande artista di fine dell’Ottocento e alla sua incomparabile abilità nel captare le anime, una delle maggiori sfide del ritratto, che va ben al di là della somiglianza.

Parte la nuova linea Anm 3M che collega i tre musei: Capodimonte, Mann e Catacombe

La nuova linea Anm 3M sarà disponibile al pubblico da sabato 12 settembre 2020 con corse ogni 15 minuti.

Piena soddisfazione da parte dei direttori Bellenger, Giulierini e padre Loffredo.

Si chiama 3M perché collega, ogni 15 minuti, tre importanti musei cittadini e siti culturali sulla collina dell’arte: il Museo e Real Bosco di Capodimonte, le Catacombe San Gennaro e il Mann-Museo Archeologico Nazionale di Napoli.

La linea verrà effettuata, tutti i giorni tra le ore 7 e le 20 circa (ultima partenza dal Museo e Real Bosco di Capodimonte-Porta Miano ore 20.05) con un minibus di recentissima acquisizione.

Prorogata fino a Pasqua 2021 la mostra Napoli Napoli, di lava, porcellana e musica

“La mostra Napoli Napoli, di lava, porcellana e musica è prorogata fino al 6 aprile 2021, ovvero subito dopo Pasqua del prossimo anno, per consentire a un numero sempre maggiore di persone di poter visitare un’esposizione che celebra la bellezza della città di Napoli nel ‘700, nella musica e nell’arte” – afferma il direttore del Museo e Real Bosco di Capodimonte Sylvain Bellenger.

Un’esposizione molto apprezzata dal pubblico. Abbiamo deciso di prorogarla per dare una risposta positiva alla richiesta di tanti visitatori bloccati dal doloroso lockdown.

Musica popolare e cinema all’aperto a Capodimonte

Oggi giovedì 30 luglio alle ore 11.30 presso il Cortile Monumentale del Museo e Real Bosco di Capodimonte si è tenuta la conferenza stampa per la presentazione del Festival della Musica Popolare del Sud Italia e la rassegna cinematografica all’aperto, quest’anno dedicata all’infanzia e all’adolescenza.

Alla conferenza stampa hanno preso parte il direttore del Museo e Real Bosco di Capodimonte, Sylvain BellengerPatrizia Boldoni, presidente del Comitato scientifico regionale delle arti e della cultura e Consigliera per la Cultura del Presidente De Luca, Maria Tamajo Contarini curatrice della rassegna cinematografica in collaborazione con Anna Masecchia e per il Festival della Musica Popolare del Sud Italia Aurora Giglio, presidente dell’associazione MusiCapodimonte.

Entrambi i progetti sono realizzati con i fondi europei del progetto “Capodimonte popolare e colto”, finanziamento POC-Programma Operativo Complementare 2014-2020 della Regione Campania.

Gli eventi sono ad ingresso gratuito, ma con obbligo di prenotazione nel rispetto del protocollo anti-Covid: contingentamento e mantenimento della distanza fisica.

La cura del verde oltre “Capodimonte”

Iniziativa delle forze sane e vive della città per una pulizia straordinaria dei Giardini della Principessa Jolanda con Sylvain Bellenger (Museo e Real Bosco di Capodimonte), Nunzia Petrecca (Euphorbia srl), Stefania Albinni (Amici di Capodimonte onlus), Benedetta de Falco (Premio GreenCare Aps), Ivo Poggiani (Comune di Napoli-III Municipalità Stella San Carlo all’Arena) e Luigi Felaco (assessore al Verde del Comune di Napoli).

Ingresso gratuito ai Musei per chi acquista un biglietto degli spettacoli del Napoli Teatro Festival Italia 2020 in programma a Capodimonte e a Palazzo Reale

La Reggia di Capodimonte e Palazzo Reale incontrano il grande teatro internazionale.

Chiunque acquisti un biglietto dell’edizione 2020 del Napoli Teatro Festival Italia per uno spettacolo programmato negli spazi del Real Bosco di Capodimonte o di Palazzo Reale a Napoli avrà diritto a un biglietto gratuito per il museo dove è previsto l’evento, da utilizzare nei giorni successivi alla rappresentazione.

Il biglietto acquistato sarà vidimato nella data dello spettacolo e resterà valido fino al 31 agosto 2020.