L’Italia chiamò – Capodimonte oggi racconta… Umberto Manzo

Per la rubrica L’Italia chiamò – Capodimonte oggi racconta… Umberto Manzo, uno dei grandi maestri dell’arte contemporanea.

L’autore del polittico Senza titolo percorre le tappe più interessanti della sua formazione artistica, svelando il processo creativo che lo ha condotto alla realizzazione di questa opera ossimorica, a cavallo tra fragilità e immortalità, deperibilità e finitezza.

Il testo e l’intervista ad Umberto Manzo sono di Luciana Berti, Storica dell’arte, Segreteria di direzione.

Presentata Senza Titolo di Umberto Manzo. Un’opera archivio dono per Capodimonte

Un museo che si arricchisce di nuove opere è un museo vivo, sono particolarmente felice di accogliere l’opera di Umberto Manzo che è un archivio di memorie e di sensibilità artistiche proprio della storia di Napoli.

Sono le parole del direttore del Museo e Real Bosco di Capodimonte Sylvain Bellenger che oggi sabato 3 marzo 2018 alle ore 11.30 ha presentato la nuova opera Senza Titolo dell’artista napoletano Umberto Manzo insieme alla Presidente della Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee e del museo MADRE Laura Valente, al direttore del museo MADRE Andrea Viliani, alla gallerista Laura Trisorio e all’artista stesso.

La sezione di arte contemporanea del Museo e Real Bosco di Capodimonte si arricchisce di una nuova opera che l’artista ha voluto donare a Capodimonte seguendo la scia di altri grandi esponenti dell’arte contemporanea come Alberto Burri, Jannis Kounellis, Louise Bourgeois, Mimmo Jodice e Mimmo Paladino

Weekend e #domenicalmuseo a Capodimonte. Arte, musica e #Fumettineimusei

Sono molti gli eventi in programma al Museo e Real Bosco di Capodimonte sabato 3 marzo e domenica 4 marzo, #domenicalmuseo ad ingresso gratuito, per gli adulti e per i bambini. Dalla presentazione della nuova opera dell’artista napoletano Umberto Manzo Senza Titolo, all’ultimo weekend per visitare L’Opera si racconta: La parabola dei ciechi di Bruegel. Poema per Orchestra di Stefano Gargiulo.

L’immancabile appuntamento con Carta Bianca. Capodimonte Imaginaire (fino al 17 giugno 2018), a cura di Sylvain Bellenger e Andrea Viliani, visitabile domenica 4 marzo con un biglietto di soli 4,00 euro, con la galleria delle arti a Napoli dal ‘200 al ‘700 e l’arte contemporanea.

Un nuovo appuntamento con Alla scoperta della musica e le Suggestioni musicali del maestro Rosario Ruggiero, i personaggi della Compagnia Arcoscenico, e le Cuoche al Palazzo della Compagnia Teatro del Tufo, iniziative a cura dell’associazione MusiCapodimonte.

Ha inizio la nuova campagna social del mese di marzo con un nuovo contest: #Fumettineimusei.