Incontri di Arte medievale: terzo appuntamento

Martedì 19 aprile alle 16.00 al Museo di Capodimonte Un monumento per il re saggio: la tomba di Roberto d’Angiò a Santa Chiara, conferenza di Stefano D’Ovidio, storico dell’arte della Bibliotheca Hertziana, Max-Planck-Institut für Kunstgeschichte di Roma.

Un nuovo appuntamento del terzo ciclo di Incontri di Arte Medievale, a cura di Vinni Lucherini, Marina Santucci e Alessandra Rullo, dedicato all’arte medievale a Napoli.

 

La tomba di re Roberto d’Angiò, eretta dagli scultori fiorentini Pacio e Giovanni Bertini alle spalle dell’altare maggiore della chiesa di Santa Chiara tra il 1343 e il 1346, occupa un posto significativo nella scultura funeraria europea. Le dimensioni imponenti e la qualità dei rilievi ne fanno un simbolo dell’ideologia del potere in età angioina.

 

L’interesse per il monumento risiede soprattutto sulla sua articolata struttura e complessa iconografia, frutto di un meditato programma figurativo che celebra le virtù cristiane e la sapienza del sovrano. Parzialmente distrutta dai bombardamenti dell’8 agosto 1943, la tomba può essere ricostruita quasi in ogni dettaglio grazie a numerose testimonianze letterarie e visive.

 

La terza edizione degli incontri che si svolge tra il Museo di Capodimonte, il complesso di Santa Chiara e la Cattedrale, dal tema Opere d’arte e spazi sacri nella Napoli medievale e nel Museo di Capodimonte offre ai partecipanti un percorso di riscoperta di un patrimonio ricco, ma poco noto, che a partire dalle significative opere nelle collezioni del Museo di Capodimonte illustra i tesori della scultura romanica e gotica a Napoli, la complessità della liturgia medievale, la pittura su tavola e ad affresco in età angioina, fino alle produzioni delle arti cosiddette minori della Collezione Borgia.

 

L’iniziativa, promossa congiuntamente dal Museo di Capodimonte e dal Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, è realizzata in collaborazione con gli Amici di Capodimonte ONLUS.

 

L’ingresso è libero fino a esaurimento posti, con obbligo di prenotazione via e-mail e relativa risposta di conferma, sia per le conferenze al Museo di Capodimonte che per le visite sul territorio.

 

Per prenotazioni e informazioni:

Museo di Capodimonte, Ufficio Accoglienza

tel. 081 7499130 (dalle 10.00 alle 13.00, dalle 15.00 alle 18.00, dal giovedì al martedì)

e-mail: mu-cap.accoglienza.capodimonte@beniculturali.it

 

PROSSIMI APPUNTAMENTI

 

 

28 aprile, giovedì, h 11.00 

Complesso di Santa Chiara, Basilica e Museo

«Intorno all’altare: liturgia e regalità»

Elisabetta Scirocco, Bibliotheca Hertziana, Max Planck-Institut für Kunstgeschichte, Roma

 

5 maggio, giovedì, h 11.00 

Cattedrale di Napoli

«I riscoperti affreschi della Cappella Seripando e i loro restauri»

Laura Giusti, Polo Museale della Campania

Pierluigi Leone de Castris, Università Suor Orsola Benincasa, Napoli

«Il trono episcopale trecentesco»

Alessandra Rullo, Museo di Capodimonte, Napoli

 

17 maggio, martedì, h 16.00

Museo di Capodimonte, Auditorium e I piano, sala 7

«Smalti di Limoges e avori gotici nelle collezioni del Museo di Capodimonte»

Paola Giusti, Museo di Capodimonte, Napoli