Vite parallele: gli altri nella storia di Cristo

Domenica 6 marzo al Museo di Capodimonte, in occasione dell’iniziativa #DomenicalMuseo per la terza domenica ad ingresso gratuito del 2016, alle ore 10.30, 12.00 e 16.00 racconteremo la passione di Cristo attraverso il punto di vista e le storie personali e universali dei suoi comprimari e della gente comune, inoltre alle ore 11.30 nel Salone da Ballo dell’Appartamento Reale ascolteremo il concerto del Quartetto di clarinetti del Conservatorio di Musica San Pietro a Majella.

 

Dopo il magnifico successo del 3 gennaio e del 7 febbraio con gli itinerari dedicati ai temi della Natività e del Carnevale, i suoni delle zampogne e ciaramelle del gruppo Ancia Libera e delle arpiste del Conservatorio di Musica San Pietro a Majella, il 6 marzo sarà ancora una giornata da trascorrere al Museo di Capodimonte tra arte e musica.

 

Il percorso, curato da Francesca Amirante, Maria Rosaria Sansone e Alessandra Rullo, della sezione didattica del Museo di Capodimonte, svelerà attraverso i capolavori delle collezioni del museo le storie della Maddalena, di Nicodemo, di Giuseppe d’Arimatea, del Centurione, di quella folla di personaggi che segue Gesù Cristo nelle ultime ore del suo cammino.

 

Un itinerario nell’iconografia e nella storia dell’arte, dal drammatico rosso della Maddalena di Masaccio allo sguardo assorto della Madonna di Parmigianino, dal bianco alabastro del Polittico di Nottingham fino alle ombre violente della Flagellazione di Caravaggio.

 

Un racconto che dalle Lacrime alla luce attraverso l’arte presenta una storia di umana, straordinaria bellezza, arricchito dalla musica del Quartetto di clarinetti del Conservatorio di Musica San Pietro a Majella nelle suggestive stanze del Salone da Ballo nell’Appartamento Reale.

 

 

La visita guidata è gratuita con prenotazione obbligatoria

Appuntamento presso la biglietteria del Museo

 

Prenotazioni:

tel. 081.440438 (da lun. a ven. ore 10,00-14,00);

e-mail: info@progettomuseo.com (attendere la risposta di conferma) 

Ufficio Accoglienza Museo tel. 081.7499130.