Weekend dal 3 al 5 agosto 2018 al Museo e Real Bosco di Capodimonte

Una domenica da non perdere quella del 5 agosto 2018 al Museo e Real Bosco di Capodimonte. Ingresso gratuito – come ogni prima domenica del mese – per visitare gli Appartamenti Reali, l’Armeria, L’Opera si racconta e le preziose collezioni (primo piano), mentre al secondo piano a soli 4,00 euro sarà possibile ammirare la mostra Carta BiancaCapodimonte Imaginarie (prorogata fino al 9 dicembre 2018) e Incontri Sensibili: Paolo La Motta guarda Capodimonte, a cura di Sylvain Bellenger (fino al 30 ottobre 2018).

Scopri tutti gli appuntamenti nel dettaglio.

 

Aperture serali 

 

Proseguono le aperture serali dei venerdì (dalle ore 19.30 alle ore 22.30ingresso 2 euro con ultimo ingresso alle 21.30) del Museo e Real Bosco di Capodimonte fino a venerdì 5 ottobre 2018, con eventi e attività di animazione della Compagnia Arcoscenico a cura di MusiCapodimonte.

Tutti i venerdi, dalle ore 21.00 alle 22.00 al Salone Camuccini (primo piano) Impromptu, concerti pianistici a programma aperto senza prenotazione a cura del M° Rosario Ruggiero.

 


 

Domenica 5 agosto al museo, dalle ore 8.30 alle 19.30ingresso gratuito

Ingresso gratuito al Museo e Real Bosco di Capodimonte: occasione preziosa per ammirare gli Appartamenti Reali, le sale della storica Armeria, ovvero la collezione di armi del Museo di Capodimonte, una delle più notevoli d’Europa. Costituita dalle armi che appartenevano alla famiglia Farnese tra la fine del XV e il XVII secolo, fu ricevuta in eredità da Carlo di Borbone, che vi aggiunse nel Settecento la sua raccolta di armi da fuoco, alcuni doni diplomatici ed altre armi prodotte dalla Real Fabbrica di Napoli. Nell’Ottocento Ferdinando IV arricchì la collezione con alcuni pregiati manufatti cinquecenteschi, recuperati durante il suo esilio a Palermo. L’Armeria di Capodimonte è una storia completa delle armi europee d’epoca moderna.

Inoltre, come ogni domenica, la Compagnia Arcoscenico accoglierà i piccoli ospiti con attività di animazione a cura dell’Associazione MusiCapodimonte.

 

 

 

Sempre al primo piano sarà possibile visitare gratuitamente L’Opera si racconta, un ciclo espositivo di mostre-focus con cui il Museo e Real Bosco di Capodimonte dà voce a dipinti, sculture e oggetti d’arte presentate al pubblico in confronto con altre opere o documenti coevi capaci di spiegarne il contesto in uno spazio dedicato: la sala 6.

 

 

 

 

 

 

 

In mostra fino al 23 settembre 2018 la Sacra conversazione di Konrad Witz . La mostra è realizzata in collaborazione con la Biblioteca nazionale Vittorio Emanuele di Napoli e l’associazione Amici di Capodimonte onlus e realizzata con il supporto dell’azienda Tecno srl.

 

 

 

 

 

 

 

Al secondo piano del museo, con soli 4,00 euro, si potrà ammirare la mostra Carta Bianca. Capodimonte Imaginaire (fino al 9 dicembre 2018), a cura di Sylvain Bellenger e Andrea Viliani e la mostra Incontri Sensibili: Paolo La Motta guarda Capodimonte, a cura di Sylvain Bellenger, che porta per la prima volta al museo l’opera dell’artista napoletano nell’ambito del ciclo Incontri sensibili, dialogo tra artisti contemporanei e collezione storica di Capodimonte.
Il polittico Genny 2007, dedicato al giovane Genny Cesarano ucciso dalla camorra il 6 settembre 2015, ad esempio dialoga con cinque opere di Capodimonte realizzate con varie tecniche (pittura, disegno, fotografia, ceramica), appartenenti ad epoche diverse e accomunate dalla sacralità dell’infanzia: il Bambino Gesù, il busto di San Giovanni, i misteriosi fanciulli di Mancini e Solimena, l’impenetrabile ragazzo fotografato di spalle da Mimmo Jodice.

 

 

 



Si ricorda che per garantire la tutela delle opere d’arte e dare a tutti l’opportunità di godere al meglio della visita al museo, nelle domeniche ad ingresso gratuito, in considerazione della grande affluenza di pubblico, è vietato l’accesso ai gruppi organizzati.

 

Per informazioni: ufficio accoglienza 081 7499130 o mu-cap.accoglienza.capodimonte@beniculturali.it.


 

Per raggiungere il Museo e Real Bosco di Capodimonte:
Navetta Shuttle da Piazza Trieste e Trento (Teatro San Carlo)
Fermate a richiesta lungo il percorso
Tariffe da 2.00 euro per singola tratta per i napoletani e da 5 euro per i turisti.