La luce vince l’ombra – Gli Uffizi a Casal di Principe

È prorogata fino al 13 dicembre la mostra Gli Uffizi a Casal di Principe, che ospita prestigiose opere del Museo di Capodimonte, come la Strage degli innocenti di Massimo Stanzione, la Venere dormiente scoperta da un satiro di Pacecco de Rosa e la Natura morta con ortaggi e fiasca di fiori di Giovan Battista Ruoppolo.

 

La mostra, a cura di Antonio Natali e Fabrizio Vona, è allestita presso Casa Don Diana, una villa confiscata alla camorra ed intitolata al sacerdote, emblema della lotta alla criminalità. Un modo per affermare, in maniera sempre più chiara e decisa, il primato della legalità sull’illegalità, della cultura sull’ignoranza: La luce vince l’ombra concentra l’attenzione sulla pittura del Seicento di artisti napoletani o legati a Napoli e comunque ‘affascinati’ dalla poetica di Caravaggio che rivela la realtà in virtù della luce.

 

L’esposizione gode dell‘alto patronato della Presidenza della Repubblica e vede coinvolti il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, la Galleria Nazionale degli Uffizi, il Museo Nazionale di Capodimonte, la Reggia di Caserta, il Museo Campano di Capua e il Comune di Casal di Principe.