Bourgeois e Guarino. Incontri Sensibili in mostra a Capodimonte

Dopo il grande successo dell’inaugurazione di sabato scorso, è aperta al pubblico dal 26 marzo al 17 giugno la mostra  Incontri sensibili, a cura di Sylvain Bellenger e Laura Trisorio.

Per la prima volta in Italia è esposta l’opera Femme couteau (2002) di Louise Bourgeois in dialogo con il Martirio di Sant’Agata, opera seicentesca di Francesco Guarino.

Il Direttore Sylvain Bellenger ha raccontato di come è nata l’idea della mostra, un dialogo tra due opere distanti più di trecento anni ma che rimandano entrambe a donne colpite nella loro femminilità.

Natura in posa: viaggio tra fiori, frutta e l’elisir bacchico del vino

Domenica 2 ottobre, giornata di ingresso gratuito che il MiBACT dedica al tema della vendemmia, il Museo di Capodimonte offre un percorso sulle nature morte negli ambienti del Barocco Napoletano, dalle raccolte Borboniche alla Collezione d’Avalos, le immagini di natura in posa: un viaggio tra i fiori, la frutta e l’elisir bacchico del vino, bevanda tra le più antiche e dagli svariati contesti d’uso, fonte sacra dei rituali liturgici e ingrediente festoso e conviviale, che si concluderà con una degustazione nel pomeriggio di vino bianco falanghina.