Riapre il Museo di Capodimonte. Un biglietto omaggio per un accompagnatore

Lunedì 18 gennaio 2021 riapre il Museo di Capodimonte. Ricominciamo insieme: 1 + 1 free.
Un biglietto omaggio a chi visita il Museo e Real Bosco di Capodimonte in compagnia per tutta la prima settimana di riapertura dei musei da lunedì 18 gennaio fino al 22 gennaio 2021 compreso il mercoledì per ‘ripartire insieme’ dall’arte e dalla cultura.

Lunedì 18 gennaio alle ore 12.00, inoltre, sarà inaugurata una nuova mostra L’Ottocento e la pittura di storia: Francesco Jacovacci a cura di Maria Tamajo Contarini per il ciclo L’Opera si racconta.

 

“In due al museo, ma paga uno solo”. È questo il benvenuto che il Museo e Real Bosco di Capodimonte riserva ai suoi visitatori per tutta la prima settimana di riapertura dei Musei, da lunedì 18 a venerdì 22 gennaio 2021.

 

Per ogni biglietto ordinario acquistato, infatti, il Museo offre in omaggio un biglietto gratuito per l’accompagnatore.

 

“Dopo mesi di chiusura e fruizione on line in solitudine delle opere, vogliamo lanciare un piccolo segnale per ‘ripartire insieme’ dall’arte e dalla cultura e poter apprezzare le mostre in corso, tutte prorogate” afferma il direttore Sylvain Bellenger.

 

Aperto dal lunedì al venerdì anche il Real Bosco, luogo unico di incantevole bellezza, che non smette mai di sorprendere per le sue meraviglie tutte da scoprire.

 

 

Per il museo basterà prenotare un ingresso utilizzando l’app Capodimonte liberamente scaricabile su Google store e App Store o attraverso il sito web di Coopculture, concessionario di biglietteria (la promozione è valida per il biglietto intero).

 

Un invito alle famiglie, alle coppie, agli amici a condividere con qualcuno l’esperienza dal vivo con le opere d’arte in collezione e le mostre in corso.

 

Acquisto on line sul sito www.coopculture.it e tramite l’app Capodimonte che servirà anche per ascoltare le musiche della mostra Napoli Napoli, di lava, porcellana e musica. 

 

Playstore:

https://play.google.com/store/apps/details?id=it.coopcultureitalia.app.capodimonte&hl=it

Appstore:

https://apps.apple.com/us/app/capodimonte/id1524460860

 

 

 

 

Prorogate fino alla domenica successiva a Pasqua 2021 (11 aprile 2021) tutte le mostre in corso: Luca Giordano, dalla Natura alla Pittura, Napoli Napoli di lava, porcellana e musica, Santiago Calatrava. Nella luce di Napoli e Christiane Lohr, quest’ultima inserita nel ciclo di mostre focus Incontri sensibili.

 

Lunedì 18 gennaio alle ore 12.00, inoltre, sarà inaugurata una nuova mostra L’Ottocento e la pittura di storia: Francesco Jacovacci a cura di Maria Tamajo Contarini per il ciclo L’Opera si racconta che porta all’attenzione del pubblico il dipinto di Francesco Jacovacci Michelangelo sul letto di morte di Vittoria Colonna (1880), restaurato grazie al sostegno dell’associazione Amici di Capodimonte Ets.

 

Saranno presenti il direttore Sylvain Bellenger, la curatrice Maria Tamajo Contarini, la restauratrice Karin Tortora ed Errico di Lorenzo, presidente dell’associazione Amici di Capodimonte che ha sostenuto la realizzazione della mostra, Carmine Romano responsabile del progetto digitalizzazione del museo per l’ideazione del video sulla mostra con la regia di Rossella Grasso.

 

Per maggiori informazioni consultare la pagina http://www.museocapodimonte.beniculturali.it/portfolio_page/lottocento-e-la-pittura-di-storia-francesco-jacovacci-per-il-ciclo-lopera-si-racconta/

 

 

Il museo tornerà ad animarsi grazie alle performance dell’associazione MusiCapodimonte con la Compagnia Arcoscenico (Rodolfo Fornario e Antonella Quaranta) a raccontare a grandi e piccini i segreti della Reggia e dei suoi più celebri abitanti e il M° Rosario Ruggiero al pianoforte, tutti i giorni dalle ore 11.00 alle ore 12.00, nel salone degli Arazzi.

 

 

Inoltre, per coinvolgere sempre di più il suo pubblico il Museo lancia un contest fotografico su Instagram a colpi di hashtag #CapodimonteNewPointOfView, ma soprattutto #CapodimonteNewPointOfYou, chiedendo ai visitatori di taggare le foto di una Capodimonte come non si è mai vista, attraverso gli scatti più insoliti e personali, punti di vista inediti, dettagli di opere, di piante, di paesaggi che più toccano le corde del cuore.

 

Gli scatti più belli e meritevoli verranno scelti da una giuria composta dal Direttore del Museo, Sylvain Bellenger, dai curatori e dall’ufficio comunicazione e saranno premiati con un ingresso annuale gratuito al Museo (primo posto) e un ingresso trimestrale gratuito (secondo e terzo posto).

 

Due mesi di tempo, fino al 18 marzo 2021, per dare libero sfogo a tutta la creatività e fantasia.

 

In primavera la proclamazione dei vincitori.

 

Leggi tutti gli articoli sul blog

 

Segui gli aggiornamenti sui nostri canali social